Torna indietro

DNB - A: Basket Cecina - Benedetto XIV Cento 92-78 [aggiornato]

Data: 22/10/2013 Fonte:

 

Basket Cecina – Benedetto XIV 2011 Cento 92-78 (18-15, 16-15, 29-21, 29-24)

Basket Cecina: Fratto 8 (4/5, 0/1), Rischia 15 (4/10, 2/6), Favilli, Sanna 10 (4/8, 0/1), Del Testa 3 (1/2 da tre), Paolo Listwon 4 (2/3), Salvadori 8 (1/2, 1/1), Caroti 2, Bruni 21 (3/3, 3/5), Capitanelli 21 (5/9, 2/2)

Tiri Liberi: 19/25 – Rimbalzi: 27 21+6 (Capitanelli 14) – Assist: 14 (Bruni 5)

Benedetto XIV 2011 Cento: Mabilia 11 (3/5, 1/6), De Pascale, Ikangi 6 (1/2, 1/2), Nieri 13 (4/5), Di Trani 22 (3/6, 4/6), Carretti 15 (6/14), Silimbani 11 (3/5, 1/2), Agusto N.E.: Bona, Balboni

Tiri Liberi: 17/31 – Rimbalzi: 33 22+11 (Ikangi, Di Trani, Carretti 6) – Assist: 11 (Nieri 5)

Arbitri:Battista,Capponi



da legapallacanstro.com:

 

Il Basket Cecina gioca una grande partita e batte una robusta Pallacanestro Cento, che per due quarti e mezzo ha tenuto testa a tutti i tentativi di allungo dei rossoblù. I ragazzi di Campanella hanno chiuso la gara a quota 92 segnati con un buon 55% totale al tiro, e con la coppia Bruni – Capitanelli capace di segnare 21 punti ciascuno, e trascinare squadra e pubblico alla conquista di due punti che mantengono il Basket Cecina a punteggio pieno e solitario in testa alla classifica dopo 3 gare. Un successo che arriva al termine di una settimana che aveva visto un lavoro in palestra spezzato da alcuni malanni di stagione, ma che conferma il grande spirito di sacrificio dei rossoblù, che hanno ritrovato in campo anche Caroti, sicuramente ancora lontano dalla migliore condizione che aveva nel precampionato, utilizzato solo per pochi minuti, ma premiato per l’impegno con i primi punti stagionali a referto. Buono l’impatto anche di Listwon, anche lui a mezzo servizio, ma utili per far riposare i compagni di reparto e di Salvadori, che ha messo una tripla in un momento importante. Rischia è partito un po’ in sordina ma ha fatto vedere ottime cose negli ultimi due quarti attaccando il canestro avversario e difendendo bene sugli esterni avversari. La partita è stata anche un duello tattico con i due coach che hanno alternato difese individuali ed a zona, anche con il pressing, costringendo gli attacchi a “pensare“, come provano le palle perse, 15 per i rossoblù e 21 per Cento. Gli emiliani, che per dovere di cronaca hanno schierato in panca, ma non utilizzato, il play Bona, si sono confermati una squadra tosta, con centimetri e fisicità, ma anche con talento. Il solito Di Trani, lo scorso anno capocannoniere del campionato, ha fatto molto bene in attacco, ma si è complicato la vita con i falli finendo per uscire dopo uno sfondamento su Salvadori. Giocando in alcuni frangenti con 4 lunghi e Di Trani in posizione di play, Giuliani ha cercato di “oscurare“ la circolazione di palla dei rossoblù, ed in alcuni casi c’è riuscito.

La cronaca: Giuliani parte con Mabilia, Di Trani, Agusto, Nieri e Carretti, Campanella risponde con Bruni, Del Testa, Sanna, Fratto e Capitanelli. L’avvio dei rossoblù è da urlo; subito un recupero con schiacciata di Sanna in contropiede, poi altri due canestri da sotto per un rapido 6 – 0 confezionato in poco più di un minuto di gioco, che diventa rapidamente un 17 – 7, poi qualcosa si inceppa anche per la difesa centese che sale di tono, mentre comincia a segnare Di Trani, che prima appoggia in sottomano e poi mette una tripla da 8 metri. Gli emiliani si riavvicinano meritatamente ed impattano a quota 16 con un parziale di 0 – 9, poi il primo periodo si chiude in parità a quota 18. Nel secondo quarto i rossoblù tengono ancora in mano il pallino del gioco, ma i loro tentativi di fuga, che non vanno mai oltre i 4 punti, vengono sempre respinti dagli ospiti, che approfittano anche dalla loro serata ai liberi, migliore di quella dei ragazzi di Campanella. E’ il periodo nel quale le due formazioni segnano di meno e l’equilibrio la fa da padrone, anche quando le due squadre tornano negli spogliatoi con il tabellone che dice 34 – 33 per il Basket Cecina. Dopo il riposo inizia un altro tentativo di allungo dei rossoblù, grazie ad un Rischia più incisivo, ad un Capitanelli che mette anche due triple, e ad una difesa che sporca sempre di più le manovre centesi, anche se Di Trani continua a far male. Bruni gestisce il gioco con i rossoblù che recuperano palloni importanti anche con la zona – pressing, e Campanella che vara anche un quintetto con tre piccoli e Sanna da n°4. Nel terzo quarto arriva il primo vantaggio in doppia cifra, poi al 30° i punti di vantaggio dei cecinesi sono 9, con gli ultimi minuti della frazione in equilibrio, e 29 punti segnati con una migliore efficienza al tiro. Cecina non deve commettere l’errore di controllare la gara e non lo fa, continuando ad attaccare. Il vantaggio si stabilizza tra i 12 ed i 14 punti, le ultime folate offensive degli emiliani lo riportano un paio di volte a 10, ma l’ultima spallata rossoblù è quella decisiva, tanto da toccare il +20 quando mancano poco meno di 2 minuti alla fine. Un vantaggio che forse è anche troppo punitivo per una formazione ospite che ha anche il merito di lottare fino al termine accorciando lo svantaggio fino ai 14 punti finali. Una vittoria fortemente voluta da parte di Del Testa e compagni, che poi vanno a festeggiare ancora una volta davanti al loro pubblico che li ha sostenuti calorosamente per tutta la gara. Prossimo impegno un altro derby, sul campo di Piombino, ed una partita tosta, che dovrà vedere in campo un Basket Cecina altrettanto motivato.

Ufficio Stampa BASKET CECINA
www.basketcecina.it


Segnala un errore | Invia ad un amico

indietro - Stampa

Nome:

Indirizzo e-mail:

Oggetto:


Messaggio:

N.B. E' necessario indicare un indirizzo di email altrimenti il messaggio non sarà recapitato