Nazionale italiana di basket con sindrome di Down di nuovo sul tetto del mondo

Una vittoria che riporta un orgoglio azzurro particolare. È una di quelle vittorie per cui non si va in piazza a festeggiare ma che riempie il cuore di gioia e di sano sport.

La nazionale italiana C21 (con sindrome di Down) è campione del mondo. Si tratta della terza vittoria consecutiva in un torneo dopo il trionfo nello scorso europeo e nel mondiale del 2017.

In Portogallo, a Guimarães, Davide Paulis e compagni hanno sconfitto proprio i padroni di casa con il punteggio di 36 a 22.

ORGOGLIO ITALIANO!

Commenta
(Visited 148 times, 1 visits today)

About The Author

Martino Ruggiero Nato a Taranto, trasferito a Roma tre anni fa per inseguire il mio sogno e per studiare Giurisprudenza, 21 anni. Seguo qualsiasi sport da quando sono nato. Per la pallacanestro ho fatto il giocatore, l'allenatore e il telecronista ma i tasti più consumati del mio telecomando sono quelli che mi portano al calcio. Amante delle storie sportive, da raccontare, da leggere e da ascoltare. Appassionato di viaggi, non conosco un stato d'animo diverso dall'ottimismo.