11esima giornata, il campionato trova il suo padrone?

Una stagione che si dimostra, sulla falsariga delle ultime, sempre più in equilibrio a partire dalla testa della classifica, in cui spicca l’Agropoli, e fino ad arrivare ai fanalini di coda Isernia e Francavilla

Martina Franca – Al termine  dell’11° giornata del campionato di Serie B, girone D, la sensazione comune è quella di una Polisportiva Agropoli sempre più padrona in regular season, grazie alla vittoria in surplace sul Cus Ionico Taranto (priva del cecchino Sirakov) per 79-63, che ne conferma l’imbattibilità stagionale, e alla contemporanea sconfitta dell’Ambrosia Bisceglie sul difficile campo dell’MD Monteroni. Un match, quello del Paladiconcilio di Agropoli, in equilibrio solo nel 1° quarto e deciso già a fine primo tempo dal solito contributo offensivo dei vari Serino, Marulli, Birindelli e Romano, tutti in doppia cifra a fine partita. Nel Taranto prestazione super per il capitano Stefano Potì (19 pt) e Giancarli (16 pt).

Il Bisceglie, come detto, cade per 91-85 sotto i colpi del trio Mocavero, Alessandro Potì e Ingrosso, autori di 65 punti totali sui 91 finali della MD Monteroni. Un’Ambrosia rimasta in partita fino alla fine ma senza mai dare la dimostrazione di poter fare suo l’incontro e che, dopo la vittoria nel derby contro la DueEsse Martina, viene sconfitta per la seconda volta consecutiva fuori dalle mura amiche, vedendo così salire a 4 punti il distacco dalla vetta e proprio alla vigilia del big match della 12° giornata con Agropoli al Paladolmen di Bisceglie.
Bisceglie è così raggiunta al 2° posto in classifica dall’Aquila Palermo, al termine di un sofferta vittoria contro la Romano Group Venafro (ferma al terz’ultimo posto in classifica) in cui “giganteggia” il play Fabio Lovatti con 25 pt, insufficienti però per violare il Palacus di Palermo. Consolida, invece, il 4° posto solitario l’Amatori Pescara, in seguito all’esaltante vittoria ai danni del S. Michele Maddaloni. Una partita che ha visto tutto il quintetto abruzzese andare in doppia cifra, a dimostrazione di una superlativa prova collettiva a cui i campani non hanno potuto mettere freno, nonostante i 21 pt di B. Sergio e i 16 del duo Desiato-Chiavazzo.
La quinta piazza vede un’ammucchiata di squadre a 12 punti, con Maddaloni raggiunta da Monteroni e Catanzaro, quest’ultima “dominante” sul malcapitato Mola per 87-49 e con Leo (22 pt) ultimo ad arrendersi nella compagine barese. Seguono in classifica a 10 punti, spartendosi l’8° posto, il duo Taranto-Martina: i blu-arancio colgono una fondamentale vittoria sul difficile campo del Globo Isernia, ultimo a 2 punti insieme alla Soavegel Francavilla sconfitta nettamente a Vasto per 75-56. Proprio la Bcc Vasto sarà il prossimo avversario degli uomini di coach Russo al Pala Wojtyla, in uno dei tanti match della 12° giornata che si preannunciano infuocati e pieni di spunti, per un campionato che si appresta a chiudere il girone di ritorno (con la 13° giornata del 28 dicembre) in un mix di equilibrio e incertezza che, ne siamo certi, lo accompagnerà fino alla fine della regular season.

Commenta
(Visited 10 times, 1 visits today)

About The Author