15 verità sul contropiede Minors

1) Più scendi di categoria, meno si corre. Quindi, vederlo diventa impossibile.

2) E’ la prima cosa su cui il Coach basa il discorso prepartita, ma tu stai dormendo e non te ne accorgi

3) Quando lo subisci, nel 99% dei casi il Coach scatta verso il tavolo e chiama timeout

4) Per i canestri in contropiede il pubblico impazzisce, peccato che il pubblico non ci sia

5) Il play dovrebbe condurre il contropiede lateralmente e con la mano esterna, ma è già tanto che non si palleggi sul piede con la mano forte

6) Il lungo non va a fare il rimorchio, aspetta in difesa per risparmiarsi due campi di corsa

7) Il lungo non va a fare il rimorchio perché, semplicemente, non gli arriva

8) Se ha la palla in mano un tiratore, potete essere 6 vs 0 che lui tanto la spara da 3, e prendono il rimbalzo gli altri

9) Il difensore sogna la stoppata della sua vita. La verità? Salta 5cm e provoca il gioco da 3 punti degli avversari

10) Il difensore esperto si mette in mezzo all’area e, appena parte il passaggio, ci va di piede

11) Il play tira. Se non tira, urla uno schema e il contropiede finisce. Giusto perché vuole tenere la palla in mano

12) Avete in mente 100 idee clamorose per il terzo tempo (rovesciata, mano opposta, arresto di potenza etc.), ma sul salto siete ancora indecisi, e vi stampate sul ferro

13) Dopo un contropiede, chiedete il cambio

14) Dopo un contropiede, sperate nel time-out avversario (vedi pt. 3)

15) Dopo un contropiede, vi è tornato su dallo stomaco il pranzo del 14 Aprile 2008.

 

Commenta
(Visited 39 times, 1 visits today)

About The Author