3° Trofeo Magnifica Comunità degli Altipiani Cimbri: il resoconto

Si è giocato nel fine settimana a Folgaria e a Lavarone il “3° Trofeo Magnifica Comunità degli Altipiani Cimbri“, torneo giovanile riservato alla categoria Esordienti maschile (nati 2004 e 2005), organizzato dal Folgaria Basket A.S.D. in collaborazione con la Magnifica Comunità degli Altipiani Cimbri e la F.I.P. – Comitato Regionale Terntino Alto Adige.

Al termine della due giorni di gare, si è aggiudicato il torneo l’XXL Lussana (BG) che ha sconfitto in finale la Virtus Padova 49-41. Al terzo posto l’Aurora Milano di coach Roberto Viganò vincitrice della finale per il 3° e 4° posto (24-19) sul Lido Venezia. Senza storia la finale per il 5° e 6° posto che ha visto l’Affrico Firenze di Camilla Fontani sconfiggere l’Audax Poviglio (RE) 59-36.

Al di là dei risultati, è stato un weekend all’insegna del basket e del divertimento in un clima di amicizia (il clima all’esterno è stato invece da pieno inverno, con temperature appena sopra lo zero!). Le 6 squadre sono state ospitate al Park Hotel Miramonti e al Four Season di Folgaria in cui minicestisti e genitori hanno fraternizzato e si sono dati appuntamento la prossima estate per la 29^ edizione del Folgaria Basketball Camp.

Le premiazioni si sono svolte in un gremito PalaFolgaria domenica mattina al termine della finalissima: la squadra vincitrice si è aggiudicata un trofeo in legno realizzato dal Mastro Paolo. Le squadre partecipanti al torneo sono state premiate dalla direttrice dell’Alpe Cimbra Daniela Vecchiato, dall’Assessore allo Sport del Comune di Folgaria Erik Carbonari e, in rapprestentanza di Nicoletta Carbonari (neo presidentessa della Magnifica Comunità degli Altipiani Cimbri), da Cecilia Bolzon.

Per la FIP Trentino Alto Adige ha presenziato il responsabile dell’attività Minibasket Alessandro Bartolini, mentre per il Folgaria Basket A.S.D. il presidente Renato Caroli che così ha commentato la manifestazione: «E’ stata una due giorni riuscitissima che ha rivitalizzato l’Altopiano in un periodo “morto” della stagione. Abbiamo portato qui, oltre alle squadre, circa 150 genitori al seguito: ringrazio le istituzioni e il mio staff che ha contribuito in maniera determinante al successo di questo torneo giovanile».

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author