Zenith Messina, tutto pronto per la sfida alla Peppino Cocuzza

Seconda gara casalinga consecutiva per il Gruppo Zenith Messina. Dopo la bella prestazione di domenica scorsa, che però non è coincisa con il primo successo stagionale, il team del presidente Zanghì sarà di scena ancora al PalaTracuzzi, avversario di turno Il Peppino Cocuzza 1947. La compagine filippese è reduce dalla doppia sconfitta subita nell’arco di cinque giorni: la prima in casa (si giocava al PalaAlberti) con la Nova Virtus Ragusa e la seconda nel recupero di mercoledì sul campo della Studentesca Licata. Affidata alle cure di Stefano Calderone, il più giovane coach del girone, la squadra di San Filippo del Mela può fare affidamento su giocatori di provata esperienza come Agostino Li Vecchi e Carlo Contaldo, che saranno supportati dai due atleti americani Agurs e Copeland, e dal play Alessandro Toto, con Busco e Colica pronti a subentrare. Dunque un quintetto di tutto rispetto che va affrontato con molta attenzione e grande concentrazione, mantenendo alta l’intensità per tutti i quaranta minuti di gioco. E’ quello che chiede coach Dani Baldaro ai suoi ragazzi, chiamati a dare il massimo per cercare di conquistare i due punti in palio e lasciare così il fondo della classifica, che in questo momento è occupata, oltre alle due protagoniste del derby, anche dal CUS Catania. Per il tecnico messinese sarà una sfida speciale, infatti per tre stagioni ha guidato il Cocuzza in C Regionale. Rispetto alla gara persa con il Green Palermo, Baldaro con molta probabilità dovrà ancora rinunciare a Mazzù, che andrà ugualmente in panchina per l’assenza del capitano Trimarchi. Un successo sul Cocuzza sarebbe prezioso anche in vista del prossimo impegno esterno degli “Scolari” sul campo della Costa d‘Orlando. Non sarà semplice, ma la squadra ammirata contro il Green, ben supportata dal suo pubblico, ha tutte le carte in regola per centrare l’obiettivo.

Commenta
(Visited 16 times, 1 visits today)

About The Author