Lions, un altro supplementare amaro. Pescara si prende il big match

I nerazzurri cedono al PalaElettra al termine di una sfida caratterizzata da continui capovolgimenti di punteggio e da un arbitraggio infelice

_________________________________________________________________________________________________

Amatori Pescara-Lions Bisceglie 88-83 d1ts
Amatori Pescara: Grosso 4 (2/3, 0/1), Pepe 29 (3/7, 4/11), Battaglia 3 (0/3, 1/4), Di Donato 7 (1/1, 1/3), Capitanelli 17 (4/10, 2/3), Rajola 14 (1/2, 3/6), Bini 8 (0/1, 2/3), Pelliccione 6 (1/4, 1/3). N.e.: Tagliamonte, Del Sole. Allenatore: Giorgio Salvemini.

Lions Bisceglie: Di Emidio 16 (3/4, 2/3), Bruno 3 (0/1, 1/3), Potì 2 (1/1, 0/2), Leggio 18 (3/4, 4/9), Antonelli 23 (5/8, 3/4), Cucco 20 (6/8, 2/9), Chiriatti 1 (0/1, 0/2), Cena (0/2, 0/2), Bartolozzi. N.e.: Totagiancaspro. Allenatore: Domenico Sorgentone.

Arbitri: Valleriani di Ferentino (Frosinone), Vittori di Castorano (Ascoli Piceno).

Parziali: 17-18; 41-35; 58-61; 77-77.

Note: uscito per cinque falli Bruno. Tiri da due: Pescara 12/31, Lions Bisceglie 18/29. Tiri da tre: Pescara 14/34, Lions Bisceglie 12/34. Tiri liberi: Pescara 22/28, Lions Bisceglie 11/18. Rimbalzi: Pescara 29 (21+8, Capitanelli 9), Lions Bisceglie 42 (30+12, Antonelli 13). Assists: Pescara 20 (Grosso 6), Lions Bisceglie 12 (Bruno 4).

45 minuti di notevole intensità e continui capovolgimenti di punteggio. L’estenuante big match del PalaElettra se l’è aggiudicato l’Amatori Pescara ma i Lions, che con un successo si sarebbero portati sul +4 e col 2-0 nei confronti diretti sugli abruzzesi, hanno mostrato per l’ennesima volta di valere la loro attuale posizione di classifica. Pesa e non poco, sull’esito della partita, un arbitraggio infelice, apertamente contestato a più riprese da giocatori, staff e sostenitori biscegliesi al seguito.

Diversi gli strappi di una gara spigolosa: grazie ai canestri di un incisivo Gianmarco Leggio (13 punti nei primi 13 minuti) i nerazzurri si sono spinti sul +7 (19-26) cui la formazione di casa ha replicato con un perentorio 8-0. Un’altra tripla dell’ala forte salentina ha riportato avanti la squadra ospite (28-31) ma il collettivo abruzzese ha risposto coi canestri pesanti di Bini, Rajola e Battaglia, toccando il massimo vantaggio sul +11 a inizio terza frazione (46-35). Ci hanno pensato Bruno, Antonelli e Di Emidio a ricucire il gap e il centro varesino, particolarmente preciso anche dalla lunga distanza, ha firmato l’ennesimo controsorpasso (49-51).

Quarto periodo ricco di emozioni. Marco Cucco (ottima la sua prova al rientro dopo tre gare saltate a causa della frattura all’indice della mano sinistra) ha aperto le danze realizzando dai 6,75 il 58-64. Si è scatenato anche l’attesissimo bomber Simone Pepe, in collaborazione coi lunghi Capitanelli e Pelliccione: parziale di 19-5 nei minuti centrali e Pescara sul +9 (77-68). Gara chiusa? Nient’affatto. I Lions non hanno mai mollato, malgrado alcuni fischi molto discutibili, recuperando con caparbietà in un finale nel quale gli avversari non sono riusciti più riusciti a mettere a segno punti. La terza tripla di Riccardo Antonelli e il successivo errore di Pepe hanno costretto le due contendenti all’overtime.

Supplementare contrassegnato dai 9 falli fischiati ai danni dei nerazzurri. Break, stavolta decisivo, siglato dai biancorossi di casa, che una volta tornati sul +7 non sono stati più rimontati. Quinto stop in campionato per Andrea Chiriatti e compagni, ora raggiunti al secondo posto proprio dal collettivo di coach Salvemini.

 

 

UFFICIO STAMPA LIONS BASKET BISCEGLIE – Vito Troilo

Commenta
(Visited 24 times, 1 visits today)

About The Author