Ultima di regular season in Serie B, ecco tutti i possibili piazzamenti finali all'interno del combattutissimo girone C

Se ci fosse un’unità di misura per classificare la bellezza di un evento sportivo, sarebbe riscontrabile nella capacità dell’evento stesso di emozionare gli spettatori, lasciandoli con il fiato sospeso fino all’ultimo secondo dell’ultima giornata di campionato. Il Girone C della Serie B 2016/2017 potrebbe essere la nuova unità di misura (con la dovuta relatività), poiché arriva alla vigilia dell’ultima giornata di regular season con tutto ancora incerto, impedendo alle squadre protagoniste di giocare pensando già al post-season, lasciandole concentrate sulla trentesima di campionato: la decisiva.

In chiave playoff possono stare più tranquille le squadre del Girone D, dove le prime otto in classifica hanno la certezza aritmetica di giocare la post season per contendersi la Serie A2, con qualche aggiustamento interno al termine dell’ultima di campionato.
Nel Girone C, quello della Simply, c’è Napoli che ha ottenuto il primato assoluto ormai da qualche giornata, ma alle spalle dei campani c’è una classifica che potrebbe mutare drasticamente dopo sabato sera (tutte le squadre giocheranno alle ore 20.30).

2°-5° posto: la lotta per il secondo posto è tra Barcellona e Palestrina, entrambe a 44 punti, ma i siciliani hanno un +11 nel doppio confronto e una partita casalinga contro Catanzaro alle porte. D’altra parte i prenestini sono attesi da una difficile trasferta a Forlì, squadra motivata a tenere con i denti un sesto posto. In caso perdessero entrambe le squadre e Valmontone vincesse, si troverebbero in tre a 44 punti, con la classifica avulsa che premierebbe prima Barcellona, poi Palestrina e lascerebbe Valmontone al quarto posto. Il quinto sarebbe occupato da Cassino che lotterà contro Teramo per tentare di agguantare il quarto posto; la differenza è che mentre Teramo lotta per i playoff, la Stella Azzurra (avversaria di Valmontone) è già condannata ai play-out, in tredicesima posizione, e non dovrebbe risultare un ostacolo insuperabile per la squadra di coach Origlio.

2° posto: 75% Barcellona, 25% Palestrina
3° posto: 75% Palestrina, 25% Barcellona
4° posto: 75% Valmontone, 25% Cassino
5° posto: 75% Cassino, 25% Valmontone

6°-9° posto: un’altra lotta interessante è quella per l’ottavo posto, l’ultimo biglietto disponibile per il treno playoff. Attualmente la classifica vede al sesto posto Forlì con 32 punti, seguita da Catanzaro e Luiss a 30 e Teramo/Scauri a 28. La classifica avulsa, tuttavia, esclude Scauri dall’ottavo posto, in quanto Boffelli & Co. hanno in negativo gli scontri diretti con Teramo, Luiss e Catanzaro. Sabato Forlì e Luiss giocheranno in casa, rispettivamente contro Palestrina e Napoli. Per i romagnoli sarà una sfida molto intensa, contro Palestrina che spera di agguantare il secondo posto sperando che Catanzaro vinca a Barcellona. Alla squadra di Paccariè basta una vittoria per centrare i playoff, mentre una sconfitta potrebbe compromettere la qualificazione, qualora Teramo vincesse a Cassino, poiché gli abruzzesi hanno lo scontro diretto a favore. Catanzaro è nella stessa situazione degli universitari, con la differenza che i calabresi giocheranno sul campo di Barcellona, mentre i romani in casa contro una Napoli che non ha nulla in palio. Tuttavia gli scontri in quest’ultima giornata non possono essere pronosticati, perciò, stando alle combinazioni possibili di risultati, la classifica dovrebbe essere questa:

6° posto: 75% Forlì, 12,5% Luiss e 12,5% Catanzaro
7° posto: 50% Catanzaro, 25% Forlì, 12,5% Luiss e 12,5% Teramo
8° posto: 50% Luiss, 25% Catanzaro, 25% Teramo
9° posto: 62,5% Teramo, 25% Luiss e 12,5% Catanzaro

Escludendo Forlì che è aritmeticamente ai playoff, in caso di classifica avulsa Teramo sarebbe settima, Catanzaro ottava e Luiss nona, perciò sia Roma che Catanzaro non possono compiere un passo falso (a maggior ragione la BNL) perché dipenderebbero dal risultato di Teramo.

11°-12° posto: La lotta per la testa di serie dei playout è tra Patti e tra la Vis Nova, con i siciliani che hanno tre combinazioni di risultati su quattro a favore, mentre i ragazzi di coach Bongiorno devono vincere e sperare in una sconfitta di Patti. Che ciò accada, al di là della matematica, non è troppo difficile perché Patti è in trasferta a Cefalù, in un derby accesissimo, nonostante Cefalù non abbia niente da giocarsi; d’altra parte la Simply gioca in casa contro una Scauri impossibilitata a raggiungere i playoff.

11° posto: 75% Patti, 25% Vis Nova
12° posto: 75% Vis Nova, 25% Patti

Retrocessione: la retrocessione diretta del Girone C non dipende da coincidenze di risultati, ma da una partita sola, quella tra Maddaloni e Viterbo: chi vince va ai playout, chi perde retrocede. Nella gara di andata vinse Viterbo di 5 lunghezze, ma lo scontro diretto non aiuta i ragazzi di Fanciullo perché entrambe le compagini sono a 8 punti. Matematicamente le squadre hanno un 50% di possibilità di salvezza, ma Maddaloni ha il fattore campo e può risultare il fattore in più in una gara come questa.

14° posto: 60% Maddaloni, 40% Viterbo
15° posto: 60% Viterbo, 40% Maddaloni
(percentuali ponderate dal fattore campo di Maddaloni)

A prescindere da come terminerà la regular season, l’invito a tutti gli appassionati di pallacanestro è quello di godersi su ogni campo lo spettacolo, i brividi e le emozioni che questi ultimi 40′ di gioco regaleranno.

Commenta
(Visited 87 times, 1 visits today)

About The Author