Kenny Chery è un nuovo giocatore della Germani Brescia: ecco l'identikit del giocatore

Germani Basket Brescia è lieta di annunciare l’acquisto di Kenny Chery, playmaker canadese di 28 anni. Chery, che nell’ultima stagione ha vestito la maglia di Nanterre e sfidato la Leonessa nel girone di qualificazione della 7DAYS EuroCup, ha firmato un contratto valido per una stagione.

“Chery è un giocatore che nel corso della sua carriera ha continuato sempre a crescere – spiega Vincenzo Esposito, coach della Germani -. Si tratta di un playmaker dotato di buone qualità fisiche e atletiche: anche se non è altissimo, è robusto fisicamente ed è in grado di tenere difensivamente anche giocatori di taglia superiore”.

“Chery è un play in grado di giocare il pick-n-roll per concludere, visto che è dotato di buonissime qualità di tiratore dalla media e dalla lunga distanza, ma anche per attaccare al ferro e costruire per gli altri – prosegue il coach biancoblu -. Inoltre, è in grado di giocare alcuni minuti anche da guardia, visto che dotato di un ottimo palleggio e tiro, ed è capace di produrre per sé e per gli altri off the ball, ovvero lontano dalla palla. Dopo aver fatto molto bene in Francia, ha grossa voglia di emergere, tanta energia e desiderio di mettersi in mostra. Si tratta del profilo ideale per noi, soprattutto per giocare insieme ai veterani e ai giovani che stiamo inserendo nel nostro roster in questi giorni”

LA SCHEDA | Classe 1992, originario di Montreal (Canada), Chery ha origini haitiane. Dopo aver frequentato l’Archbishop Carroll High School, nello stato di Washington D.C., e aver trascorso diverse estati tra i playground di Brooklyn, Chery gioca allo State Fair Community College dal 2011 al 2013, anno in cui si sposta all’Università di Baylor, dove nel suo anno da senior il suo nome viene inserito nel secondo quintetto della Big 12.

Partecipa al Draft del 2015 senza essere scelto, poi inizia la sua carriera da professionista in Europa, precisamente in Ungheria, dove indossa i colori dell’Alba Fehervar, collezionando una stagione da 14.3 punti, 3.3 rimbalzi e 3.3 assist di media a partita. Dopo essersi messo in evidenza in terra magiara, si trasferisce nella Liga ACB, vestendo la maglia del Betis Siviglia, in una stagione da 9 punti, 2.5 rimbalzi e 1.7 assist di media a partita.

L’anno successivo resta sempre nella penisola iberica, vestendo la maglia del Gipuzkoa Basket, a San Sebastian, con cui torna alla doppia cifra di punti segnati (13.6), condita da 3.3 rimbalzi e 2.2 assist di media a gara. Nell’estate del 2018 si trasferisce in Francia, compiendo la prima esperienza nella Jeep Elite al Boulazac Basket Dordogne, dove colleziona una stagione con i fiocchi: 16.7 punti (è il terzo miglior marcatore del campionato, con il 41% nel tiro da tre), 3.4 rimbalzi e 4.3 punti di media a partita.

L’exploit collezionato con il BBD gli vale la chiamata da parte di Nanterre, che lo firma nell’estate del 2019. Il canadese chiude la stagione in biancoverde con 14 punti, 2.8 rimbalzi e 3.6 assist di media a partita in campionato, cifre confermate anche nella sua prima esperienza nella 7DAYS EuroCup, che la pointguard di Montreal chiude con con 15.9 punti, 2.5 rimbalzi e 3.3 assist.

Il 17 dicembre 2019 guida il Nanterre contro la Germani nell’ultima gara del girone di qualificazione di EuroCup, vinta dai biancoblu al PalaLeonessa A2A con il punteggio di 85-78. Chery, che nella gara d’andata giocata a fine ottobre era assente per un problema alla spalla, segna 18 punti (4/7 da due, 2/5 da tre, 4/4 ai liberi), che però non sono sufficienti alla squadra francese per vincere la gara ed evitare l’eliminazione dalla competizione europea.

FONTE: Ufficio Stampa Germani Brescia

Commenta
(Visited 47 times, 1 visits today)

About The Author

Martino Ruggiero Nato a Taranto, trasferito a Roma tre anni fa per inseguire il mio sogno e per studiare Giurisprudenza, 21 anni. Seguo qualsiasi sport da quando sono nato. Per la pallacanestro ho fatto il giocatore, l'allenatore e il telecronista ma i tasti più consumati del mio telecomando sono quelli che mi portano al calcio. Amante delle storie sportive, da raccontare, da leggere e da ascoltare. Appassionato di viaggi, non conosco un stato d'animo diverso dall'ottimismo.