A Piombino arriva la Mens Sana Siena

Forse neppure il più fantasioso e speranzoso dei tifosi avrebbe mai pensato che il basket Golfo che si sarebbe trova ad affrontare la Fortitudo Bologna, la Mens Sana Siena.
Eppure è accaduto e sta accadendo, non per merito nostro, per quanto bene stia facendo la nostra società, ma per le vicissitudini legate alla crisi e a particolari vicissitudini societarie di queste ex grandi della serie A.
Ma bypassando i motivi, resta il fatto che Piombino ha avuto e ha l´occasione di confrontarsi sul campo con queste grandi realtà, allora prepariamoci ad un´altra grande giornata di sport e godiamoci questi momenti.
Ultima partita ufficiale per Siena, gara sette della finale scudetto contro l´Armani Milano, uno scudetto sfiorato, sarebbe stato l´ottavo in otto anni e poi la fine di un sogno per i tifosi di Siena, costretti a ripartire dalla serie B, a passare dalle platee luccicanti della serie A, dell´Eurolega, ai piccoli palazzetti di provincia.
Ma la passione dei senesi e il blasone della squadra non perdono lucentezza, a Piombino per la ripartenza dei biancoverdi arriveranno oltre 300 tifosi, saranno presenti emittenti TV locali e nazionali, in questi giorni le richieste di biglietti e di accrediti per questo evento hanno superato la capacità dell´impianto piombinese, botteghino chiuso e biglietti esauriti da giovedì.
Ma veniamo al match, Siena protagonista del mercato per poter risalire subito, squadra in cui militano quasi tutti giocatori da categoria nettamente superiore, a partire da un grandissimo come Roberto Chiacig, agli appassionati di basket basterebbe il nome, ma per chi non sapesse quasi 500 partite in serie A, campione europeo con la nazionale nel 99 in Francia, argento alle olimpiadi nel 2004 ad Atene, scudettato nel 2003/04 proprio con la Mens Sana e fino al 2012/13 ancora in A con Biella, 40 anni e ancora tanto da dare al basket, anno passato a Scafati 16 punti e 8 rimbalzi per lui di media in categoria, intorno al monumento Chiacig , giocatori che sono un lusso per la categoria come Davide Parente, reduce da un grave infortunio che lo ha tenuto fermo 8 mesi, rientrato in campo nell´ultima amichevole della preseason, giocatore con lunga militanza in DNA, anno passato a Lucca 16 punti di media, nel reparto esterni, accanto a Parente, il suo cambio a Lucca Lorenzo Panzini per lui esperienze in Legabasket con Montegranaro e 23´ e 5.7 punti in DNA la passata stagione, poi Sebastian Vico da 4 anni a Matera in DNA quasi tutti in doppia cifra nei punti, la Guardia Alex Ranuzzi ex Forlì in Legadue e autore di 10.2 punti di media a Mantova in DNA nella passata stagione, il giovane Ondo Mengue reduce da una stagione in Legagold a Veroli e dalla precedente nella stessa categoria a Trieste, a far da collante fra esterni e lunghi l´ala Luca Pignatti per lui gli ultimi due anni a Mantova in DNA, nell´ultimo, dove con Ranuzzi è stato protagonista della vittoria in campionato, 10.3 punti di media, accanto a Chiacig ci sarà Roberto Paci da tre stagioni in DNA ad Omegna, completano il roster il play Bonelli ex Costone e il centro Bruno ex Carrara.
Nel precampionato Siena ha subito una sola sconfitta, nel memorial Sacli a Venturina contro un brillantissimo Don Bosco, sconfitta maturata all´ultimo tiro e con Vico e Parente assenti, poi tutte vittorie piuttosto nette, fra cui spicca il successo su Veroli, squadra di Legadue Gold, per 66 a 55.
Insomma la Mens Sana arriva a Piombino con le credenziali della grandissima favorita del torneo, ma …….

Fonte: Addetto Stampa Stefanini Stefano

Commenta
(Visited 176 times, 1 visits today)

About The Author