Acqua San Bernardo Vimark, una vittoria buttata al vento nel finale

Una vittoria buttata al vento nel finale per l’Acqua San Bernardo Vimark contro il Savigliano sabato sera a SportArea.

Dopo un avvio sotto tono i biancoblu sono riusciti poco a poco ad agganciare gli ospiti con i canestri di Grosso ed a chiudere il 2° quarto sul +2 con il canestro sulla sirena di Rocchia.

Dopo il riposo Cuneo parte ancora meglio tanto da portarsi sul +8 al 25’ (44-36). Poi alcune palle malamente perse di troppo consentono però il recupero del Savigliano e la 3° frazione di gioco si chiude in perfetta parità: 49-49.

L’inizio dell’ultimo quarto vede un’Acqua San Bernardo Vimark ancora arrembante e dopo due bombe di Benzo ed una di Maccario (molto positiva la sua gara) si porta avanti di 10 punti al 35’. Nei due minuti successivi i cuneesi reggono bene gli assalti di un Savigliano che non ha mai smesso di crederci, ma di colpo la luce si spegne. Una serie di scelte sbagliate anche con palle praticamente consegnate nelle mani degli avversari riportano a galla i saviglianesi e la bomba di Testa a 30 secondi dal fischio finale vanifica tutto quanto di buono i padroni di casa avevano fatto prima in un derby che lascerà molto amaro in bocca.

Molto deluso a fine gara coach Sandrone: “Abbiamo buttato al vento una vittoria negli ultimi 3 minuti di lucida follia dove sopra di 8 punti abbiamo smesso di giocare in attacco, di fare le nostre azioni ed il Savigliano, squadra esperta, non ha mollato fino alla fine. Nell’ultimo minuto abbiamo pagato degli errori di ingenuità, non tollerabili per questa categoria, come il fatto di concedere un tiro da 3 nell’ultima azione ed il fatto di non aver ricorso ai falli che avevamo da spendere. Subito il tiro del +1 per loro abbiamo avuto due occasioni, ma ci è mancata la lucidità per sfruttarle al meglio e poter chiudere vittoriosamente la partita.

Dispiace perché negli altri 37 minuti abbiamo giocato, secondo me, una bella partita anche con buoni momenti di pallacanestro offensiva. Questo match era molto importante per dare continuità al risultato fatto a Ciriè e non ci siamo riusciti. Sarà una sconfitta non facile da digerire, ma se saremo bravi faremo tesoro di quanto accaduto negli ultimi 3’, da non ripetere più, ma soprattutto dei restanti 37’ che ci dicono di continuare su quella strada.”

 

Acqua S.Bernardo Vimark: De Simone, Grosso 10, Kobanka n.e., Dedaj 1, Peano n.e., Massucco 7, Lukumiye 4, Maccario 21, Benzo 10, Rocchia 6, Comino 8,  Paoletto n.e.. Allenatore: Sandrone

 

 

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author