Action Now Monopoli, Barnaba: "Occasione storica, daremo il massimo"

Dopo le emozioni della semifinale con Ostuni, per l’Action Now! è già tempo di prepararsi per la finale con Ruvo, che inizierà domenica prossima.

Di seguito il calendario delle gare:

Gara #1: DOMENICA 12 MAGGIO, ORE 18.30 – PALAPINTO, MOLA DI BARI

Gara #2: GIOVEDI’ 16 MAGGIO, ORE 20.30 – PALAPINTO, MOLA DI BARI

Gara #3: DOMENICA 19 MAGGIO, ORE 20.00 – PALACOLOMBO, RUVO DI PUGLIA

EVENTUALE Gara #4: GIOVEDI’ 23 MAGGIO, ORE 21.00 – PALACOLOMBO, RUVO DI PUGLIA

EVENTUALE Gara #5: DOMENICA 26 MAGGIO, ORE 18.30 – PALAPINTO, MOLA DI BARI

Serie che si preannuncia appassionante e seguitissima tanto nelle due Città protagoniste che tra gli addetti ai lavori, come testimonia anche la vivacità della prevendita dei tagliandi delle prime due gare.

Con il dirigente Angelo Barnaba alcuni pensieri su questa finale.

Angelo, cosa rappresenta per Monopoli questa finale?

Per Monopoli si tratta sicuramente di un’occasione storica, perché in Città la B unica manca da oltre 30 anni. Per questo motivo è giusto fare tutti gli sforzi possibili per arrivare al traguardo e noi daremo il massimo, come società e come squadra, per regalare questa gioia ai nostri concittadini sportivi ed appassionati di basket.

Come sta Bosnjak? Ha recuperato dall’infortunio?

Boris è un atleta ed un ragazzo eccezionale, credo solo lui potesse giocare domenica scorsa nelle condizioni in cui era. La settimana in più la sta utilizzando per completare il recupero, ci sarà per dare il suo solito, indispensabile contributo di qualità e generosità.

Che serie prevedi sarà quella con Ruvo? C’è una favorita?

Una serie al meglio delle 5 partite in due settimane è un’incognita, ai nostri livelli. Credo sia la prima volta che in Puglia ci sia una finale del genere e quindi saranno molti i fattori che potranno fare la differenza, tra i quali certamente la condizione fisica e l’eventuale improvviso arrivo del gran caldo. Noi ci siamo preparati per essere pronti ad affrontare le difficoltà che sicuramente incontreremo, la posta in palio merita i sacrifici che stiamo facendo tutti fin da agosto, con il sogno di arrivare fino in fondo. Per tutti questi motivi non vedo una vera favorita, del resto anche il vantaggio del campo viene un po’ svilito dal fatto che noi siamo costretti a giocare al PalaPinto di Mola. L’auspicio è che sia un grande spettacolo e che regni la correttezza, tanto in campo quanto sugli spalti.

Vi sono timori in questo senso, considerato che nei giorni scorsi sono state segnalate sui social alcune intemperanze verbali?

Da parte nostra assolutamente no. Alla Società Talos Basket Ruvo siamo legati da rapporti di stima e cordialità durevoli nel tempo e non saranno certo le bravate di alcuni giovani leoncini da tastiera a modificarli. Monopoli e Ruvo sono due città con grande tradizione cestistica, se quella monopolitana è più antica, quella ruvese è più recente ma anche molto prestigiosa. Senza dimenticare che ruvese è il mio amico Gianluca Basile, uno dei più grandi giocatori italiani degli ultimi 30 anni. Non mancheremo di accogliere con la consueta cortese ospitalità tutti quegli sportivi che da Ruvo vorranno seguire la loro squadra a Mola nel pieno rispetto delle regole, così come abbiamo fatto nell’ultima settimana con i sostenitori della Cestistica Ostuni, che hanno tifato per i loro colori in modo caloroso quanto corretto.

Vanni Laquintana, paradossalmente c’è un monopolitano sulla strada del sogno di portare l’Action Now! in Serie B…

Sì, Vanni è sicuramente il giocatore più rappresentativo della formazione ruvese, che su di lui ha fondato il progetto di questa stagione sportiva. Lo ha fatto a ragion veduta, perché si tratta di uno dei giocatori più forti in circolazione nelle serie minori, lui che è cresciuto nelle giovanili di Teramo quando gli abruzzesi erano protagonisti in Serie A. Vanni è un professionista esemplare, lo stimiamo da sempre e conserviamo rapporti affettuosi con lui e con la sua meravigliosa famiglia, che ha sfornato tre cestisti tutti di alto ed altissimo livello. Le nostre strade finora non si sono mai potute incrociare perché di fatto non siamo mai stati in condizione di offrirgli un contratto all’altezza della qualità delle sue prestazioni. Lui giocherà al massimo per difendere i suoi colori, come è giusto che sia. Noi, conoscendo bene il suo talento ed il suo potenziale, cercheremo di limitarlo utilizzando gli accorgimenti tattici a nostra disposizione.

Gara # 1 sarà diretta dai Signori Angelo Paradiso di Santeramo ed Aldo Procacci di Corato.

Commenta
(Visited 58 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.
Per Info