Action Now Monopoli, la nuova squadra è quasi pronta

Quasi pronta la nuova Action Now! Monopoli che prenderà parte al prossimo campionato di serie C Silver. La FIP ha diramato il calendario provvisorio, la partenza è prevista per il 20 settembre ed i biancazzurri saranno subito impegnati in un derby, essendo attesi dalla breve trasferta di Fasano. Un impegno che porterà tutti nel clima di un torneo caratterizzato dagli elevatissimi contenuti tecnici ed agonistici.

Proprio per prepararsi al meglio a quello che si prevede, coach Carolillo, che sta ben svolgendo il doppio incarico e funge anche da direttore tecnico, sta procedendo a grandi passi verso il completamento della squadra, che inizierà la preparazione martedì 18 agosto.

In settimana sono così arrivate 2 conferme importantissime, poiché riguardano 2 dei protagonisti assoluti del clamoroso “sbarco” in serie C Silver. La prima riguarda Sabino Calabretto, il play del 1989 che negli ultimi 2 anni ha letteralmente svoltato il nuovo corso societario. Arrivato a novembre 2013 in un ambiente fortemente scosso da una serie di imprevisti ed ultimo in classifica, Sabino portò immediatamente la squadra a riscattarsi grazie al suo entusiasmo ed alla sua qualità tecnica e fisica, fino al raggiungimento quasi miracoloso dei play – off. Nella stagione 2014 – 15 Sabino aveva iniziato alla grande insieme ai suoi compagni, ma aveva subìto a febbraio un grave infortunio alla caviglia, che sembrava pregiudicarne il rientro. C’è voluta la sua proverbiale volontà nell’affrontare un doloroso recupero per rivedere l’”Uomo Mascherato” nei play – off, dove è stato capace di risultare semplicemente decisivo nonostante fosse neppure al 50% della condizione. Uomo e giocatore vero, nella piena maturità psico – fisica: questo è Sabino Calabretto, che si occupa anche della preparazione fisica dei giovani talenti Action Now! nella sua palestra “Armuor 23”, diventata sicuro punto di riferimento per tutti i cestisti monopolitani e del circondario.

La seconda conferma riguarda Roberto Rollo, ala del 1987, l’”Arma letale” dell’Action Now! 2014 – 15, il killer silenzioso che ha guidato i compagni con la sua classe alla conquista della promozione. Anno speciale per Roberto, che si è anche laureato in Farmacia ed ha conseguito pure l’abilitazione all’esercizio della professione. Compatibilmente con i suoi nuovi orizzonti professionali, Roberto tornerà ad indossare la canotta biancazzurra per regalare nuovi lampi di sapienza cestistica al suo team ed ai suoi sostenitori, di cui è sempre stato uno dei beniamini.

Quanto allo staff, saluta la compagnia l’assistant coach Mattia Consoli, un giovanissimo nato e cresciuto nella società monopolitana, che ha giustamente sete di nuove esperienze ed andrà ad acquisirne una a Crema, presso una società che disputerà il campionato di serie B. Nelle ultime 2 occasioni in cui è stato assistente della prima squadra dell’Action Now! Mattia ha conseguito 2 fantastiche promozioni: basterebbe questo a dire quanto grande sia stato il suo contributo e quanto dolorosa la rinuncia alla sua collaborazione. Dispiacere mitigato dalla certezza che Mattia sarà sempre uno della famiglia Action Now!, che resterà casa sua e dove, quando vorrà, potrà tornare in futuro ancora più maturo e determinato.

Il ruolo di Mattia sarà ricoperto nella prossima stagione da una new entry, il venticinquenne Yuri Dimitri, Istruttore Giovanile con già molte esperienze alle spalle in relazione alla giovane età. Un grande acquisto per la società, che ha intravisto in Yuri, ragazzo positivo e solare, quelle qualità umane che sono indispensabili per lavorare in un ambiente che ha sempre fondato sui valori il suo operare. Felicissimo il coach nativo di Putignano, queste le sue prime parole di presentazione: “Sono veramente contento di iniziare questa nuova avventura, avrei voluto essere qui già dallo scorso anno, ma l’opportunità non si concretizzò per motivi di studio. So che mi aspetta tanto lavoro, ma sono carico e pronto a dare il massimo per conquistare la fiducia di Sergio e dei dirigenti che mi hanno voluto, oltre che quella dei ragazzi, che sono il grande patrimonio per cui ho sposato il progetto dell’Action Now!

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author