Agliana, coach Mannelli punta Chiusi: "Dovremo essere perfetti"

Dopo due successi consecutivi contro Pielle Livorno e Virtus Siena, la Endiasfalti Agliana cade in trasferta a La Spezia. Finisce 66-64 il match che ha dato inizio al girone di ritorno della C Gold, punteggio al quale Agliana è giunta dopo una rimonta pazzesca nella quarta frazione, iniziata sul-15 e chiusa sul +2. Pesanti le assenze di Riccardo Romano e Isacco Salvi, che hanno costretto a una rotazione a sette che al fotofinish ha pesato sulle gambe e sulla testa.

«Ci aspettavamo una partita così dura, su un campo dove la capolista Chiusi ha perso di trenta punti. Nei primi due quarti siamo stati molto bravi – spiega coach Tommaso Mannelli – anche se abbiamo tirato con percentuali basse. Nel secondo tempo ci siamo bloccati e abbiamo permesso a Spezia di prendere un margine consistente. La reazione c’è stata ed è stata ottima, visto che siamo arrivati sul +2 a 50 secondi dalla fine. Lo sforzo, però, non ha pagato: peccato perché abbiamo costruito il tiro della vittoria».
«In settimana – prosegue il coach della Endiasfalti – lavoreremo a un nuovo equilibrio: anche se non siamo al completo dobbiamo giocare la nostra pallacanestro per quaranta minuti, senza avere cali come quello del terzo periodo». Agliana resta comunque a -2 dalla vetta, occupata da Virtus Siena e da Chiusi, sconfitta da Legnaia. Saranno proprio i fiorentini a scendere sul parquet del Capitini domenica 26 gennaio alle 18. «Una partita difficilissima – conclude – in cui dovremo essere perfetti. Dopo un mese, torniamo al Capitini e in questo momento particolare la spinta del nostro pubblico è necessaria»
[…]
Fonte: Ufficio Stampa Pallacanestro Agliana 2000
Commenta
(Visited 45 times, 1 visits today)

About The Author

Enrico Pecci Classe ’96, proveniente da quel favoloso luogo chiamato Marche (provare per credere), studente di Scienze della Comunicazione ed appassionato di calcio quanto di basket. Collaboratore per nba24.it e tuttobasket.net, sognando un futuro in cui scrivere di sport, basket e calcio in particolare, sia un lavoro oltre che una passione. Appassionato di basket sin dai primi passi mossi nel parquet dal Re, King LeBron James. #IPromise.