Agribertocchi Orzinuovi-Rekico Faenza 77-67, troppo forte la capolista. Faenza lotta ma deve arrendersi

Agribertocchi 77

Rekico 67

(23-23; 45-32; 62-45)

ORZINUOVI: Piunti 4, Valenti 5, Perego 9, Bona 16, Zambon, Zanardi, Scanzi 7, Cantone 23, Ruggiero 11, Tourè 2. All.: Crotti.

FAENZA: Perin 3, Boero 10, Silimbani 7, Donadoni 18, Benedetti, Casadei 13, Agriesti ne, Pini 2, Di Coste 2, Maccaferri 12. All.: Regazzi.

ARBITRI: Lombardo – Castiglione

In casa della capolista Orzinuovi la Rekico si fa ancora una volta valere, uscendo tra gli applausi del Palambienti e dei tanti tifosi faentini presenti. Nonostante l’assenza di Iattoni, bloccato per un problema alla spalla, Faenza lotta con grinta e carattere, rialzando la testa dal -20 e portandosi sul -9 nel finale. Un’ottima reazione in vista degli ultimi decisivi tre mesi di campionato.

La Rekico parte subito forte e a suon di triple si porta avanti, comandando per tutto il primo quarto, raggiungendo il massimo vantaggio di 20-15. Orzinuovi però impiega poco per riordinare le idee e con i tiri da fuori di Cantone trova la parità al 10’: 23-23. Tutto sembra andare per il meglio, ma all’improvviso arriva il black out. La Rekico non trova il canestro per sette lunghissimi minuti, mentre l’Agribertocchi tira con altissime percentuali piazzando un break di 16-0. A togliere le ragnatele dal canestro è una tripla di Maccaferri (4/4 per lui dai 6,75) per il 26-39, segnale di riscossa che permette di arrivare all’intervallo sotto 32-45. La musica non cambia neanche nel terzo quarto, con Orzinuovi che si porta avanti di venti punti: 56-36. Nel momento più difficile ecco il cuore Rekico. La squadra ritorna in partita, Donadoni diventa un micidiale terminale offensivo e arriva la rimonta fino al -9 (58-69), break che fa ammutolire il Palaambienti. Un contestato fallo non fischiato su Casadei interrompe la remuntada e permette ad Orzinuovi di segnare 5 punti filati con una tripla di Bona e un canestro da sotto di Piunti per il 76-62. Il match non si riapre più, ma fino all’ultimo secondo la Rekico ci prova, meritandosi gli applausi del pubblico.

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Rekico Raggisolaris Faenza

Commenta
(Visited 73 times, 1 visits today)

About The Author