Al PalaMinardi il Fila tiene testa a Ragusa

Passalacqua Ragusa – Fila San Martino  67-59

VIRTUS EIRENE RAGUSA: Consolini (0/1, 0/1), Gorini 4 (2/3), Valerio ne, Erkic 14 (5/9, 1/5), Ngo Ndjock ne, Gonzalez 6 (0/1, 2/3), Nadalin 16 (8/11), Little 8 (4/7, 0/3), Brunson 19 (5/10, 0/1), Micovic (0/1, 0/2). All. Molino.
BASKET SAN MARTINO: Filippi 7 (2/4, 1/3), Favento 11 (1/1, 3/7), Tonello 3 (0/1, 1/2), Fassina ne, Bailey 18 (7/10, 0/2), Pascalau ne, Gianolla (0/1), Sbrissa 2 (1/1), Fabbri 10 (4/7), Davis 8 (4/11, 0/1). All. Abignente.
ARBITRI: Marota di San Benedetto del Tronto (AP), Colazzo di Milano e Callea di Porto Torres (SS).

PARZIALI: 10-19, 30-31, 48-43.
NOTE: Nessuna uscita per 5 falli. Tiri da due: Ragusa 24/43, San Martino 19/36. Tiri da tre: Ragusa 3/15, San Martino 5/15. Tiri liberi: Ragusa 10/13, San Martino 6/8. Rimbalzi: Ragusa 30 (Brunson 11), San Martino 33 (Bailey 7).

Una settimana dopo lo stop di Lucca, il Fila deve cedere il passo anche a Ragusa. Ancora una volta però le giallonere escono a testa alta dal campo di una delle favorite per lo Scudetto, oggiseconda in classifica da sola proprio alle spalle della stessa Lucca. Le giallonere, che recuperavano in extremis Davis ma dovevano fare ancora a meno di Pascalau, hanno condotto la gara per quasi tutto il primo tempo, e anche nel secondo hanno dato battaglia fino all’ultimo alle vice campionesse d’Italia.

1° QUARTO. San Martino parte con coraggio: al canestro iniziale di Erkic rispondono Fabbri e Favento, e poi quando Filippi trova la tripla di tabella del 2-8 coach Molino è costretto al timeout. Al rientro c’è una nuova tripla di Favento, ma è soprattutto in difesa che si vede il buon gioco delle Lupe, presenti su tutte le linee di passaggio. Il vantaggio ospite tocca anche il +11 con il canestro di Davis (4-15 al 7′), e alla fine del primo periodo il tabellone dice 10-19.

2° QUARTO. La Passalacqua però inizia bene il secondo periodo, con il gioco da tre punti di Brunson. Bailey risponde con una bella penetrazione, anche se dall’altra parte l’attacco è entrato in ritmo, e Gonzalez firma due triple che riportano Ragusa a -4 (19-23). Il Fila prova a resistere, ma al 16′ il tap-in di Little completa la rimonta delle siciliane, che poco dopo con Nadalin firmano il sorpasso (25-23). La reazione sanmartinara tuttavia non tarda ad arrivare: Davis e Bailey rispondono con un 5-0, e poi è la tripla di Tonello a permettere di chiudere anche il secondo quarto avanti di un punto (30-31).

3° QUARTO. Al rientro dagli spogliatoi, si ricomincia subito con un botta e risposta, e la leadership cambia quattro volte nei primi 90″. Fabbri prova a rispondere a Brunson, ma l’ex Minnesota offre una terza frazione di grande qualità, e consente alle siciliane di prendere qualche punto di margine (46-39 al 28′). Due canestri in fila di Davis tengono comunque a galla San Martino, che si presenta all’ultima pausa sul -5: 48-43.

4° QUARTO. La tripla di Favento e il piazzato di Sbrissa valgono il -4 (52-48 al 32′), ma l’attacco ragusano è in ritmo e non perde un colpo. Come a Lucca, il Fila deve fare anche i conti con un calo di energie e lucidità, anche se la voglia di lottare non viene mai meno. A 4′ dalla fine Bailey trova il nuovo -5 con un gioco da tre punti (58-53), ma sono ancora le giocate di classe di Brunson (autrice di 15 punti nella ripresa) a trascinare Ragusa all’allungo definitivo.

SABATO C’È TORINO. Dopo le due trasferte consecutive, nel prossimo weekend le Lupe riabbracceranno i propri tifosi per l’ultima gara casalinga del 2015: l’incontro con Torino è in programma eccezionalmente sabato alle 21.00.

Commenta
(Visited 1 times, 1 visits today)

About The Author