Al PalaTiziano la Final Four della Jr NBA FIP Rome League chiude il torneo che ha coinvolto oltre 400 studenti delle scuole medie romane.

In campo anche l’Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie e la Polizia di Stato per spiegare ai giovani cestisti le regole della sicurezza ferroviaria.

In Virtus Roma-Trapani uno spicchio dell’impianto romano colorato dalle jersey NBA dei giovani cestisti

Roma, 4 aprile 2016. In quattro per la conquista dell’Anello. A cinque mesi esatti dal draft d’apertura del torneo (5 novembre 2015) e dopo un totale di 144 incontri fra Regular Season e Play Off, domani 5 aprile (dalle ore 9.00) si disputerà al PalaTiziano di piazza Apollodoro 10 la Final Four della prima edizione della Jr NBA FIP Rome League, la lega di pallacanestro per centinaia di studenti delle scuole medie della Capitale.

Il Torneo ha impegnato da dicembre 2015 fino ad aprile 2016 venti Istituti Comprensivi (per un totale di 30 squadre) sparse su tutto il territorio romano. Organizzato dalla National Basketball Association e dalla Federazione Italiana Pallacanestro, è stato sostenuto anche da due partner istituzionali: l’Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie (ANSF) e il Servizio Polizia Ferroviaria (POLFER), impegnati a diffondere la cultura della sicurezza ferroviaria tra i giovani atleti. La collaborazione tra la FIP, l’ANSF e la POLFER è nata nel 2013 per contrastare i comportamenti scorretti nelle stazioni e sui treni, un fenomeno sempre più diffuso, causa di più dell’80% delle vittime in ambito ferroviario.

La mattinata del 5 aprile al PalaTiziano sarà una bellissima festa di “arrivederci” per tutti i piccoli protagonisti della Jr NBA FIP Rome League. Oklahoma City Thunder (IC Palestrina), Washington Wizards (IC Manin), Los Angeles Clippers (IC Castelseprio) e Sacramento Kings (IC Sinopoli-Ferrini), le quattro squadre-scuole approdate alla finale, potranno vivere l’emozione di giocare su uno dei parquet più gloriosi del basket italiano, e contendersi il primo titolo della manifestazione.

A sostenerli sugli spalti, oltre a Neal Meyer (NBA Senior Director Basketball Operations in Europa, Medio Oriente e Africa), Hanno Möttölä (ex di Fortitudo Bologna e Pesaro e primo finlandese della storia ad aver indossato la maglia di una franchigia NBA), Amedeo Gargiulo (Direttore dell’Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie), Armando Nanei (Direttore del Servizio Polizia Ferroviaria), Francesco Martini (Presidente Comitato Regionale FIP Lazio), ai rappresentanti delle società cestistiche romane che hanno messo a disposizione i propri impianti per lo svolgimento del torneo (Eurobasket Roma, Basket Club Frascati, SMIT Roma, Stella Azzurra, Tiber Basket), e ai giocatori dell’ACEA Virtus Roma, ci saranno poi tutte le squadre che hanno partecipato al Torneo, invitate dall’organizzazione per celebrare tutti insieme la chiusura di una splendida esperienza di sport e condivisione.

Durante la Final Four, come per tutte le altre giornate della manifestazione, gli studenti con le maglie delle franchigie NBA indosso incontreranno anche il personale dell’Agenzia Nazionale per la Sicurezza nelle Ferrovie e gli operatori della Polizia Ferroviaria, che spiegheranno ai giovani cestisti impegnati nelle gare alcune regole da rispettare nelle stazioni e sui treni per la propria sicurezza.

Tanti gli eventi collaterali alla finale. La mattinata si aprirà con un Clinic NBA tenuto da Neal Meyer e rivolto agli studenti. Negli intervalli fra le quattro gare in programma poi, i tiratori e le tiratrici scelte di ogni franchigia si cimenteranno nel Contest Spalding, che decreterà lo Shooter più preciso della Jr NBA FIP Rome League.

 

I festeggiamenti per la conclusione della Jr NBA FIP Rome League però cominceranno già stasera. L’ACEA Roma infatti ha voluto invitare tutti i giovani atleti del Torneo a tifare la Virtus, e così ha riservato gratuitamente uno spicchio del PalaTiziano per la partita di A2 contro la Lighthouse Conad Trapani (ore 20:45).

Commenta
(Visited 8 times, 1 visits today)

About The Author