Al Piombino la difesa non regge e Monsummano passa al Palatenda

Il Piombino perde la sua terza partita casalinga confermando le croniche difficoltà difensive, in due quarti subisce 47 punti andando al riposo sotto di 10, dal punto di vista offensivo come sempre Piombino fa bene , le percentuali al tiro, 47% da due , 43% da tre e 86% ai liberi confermano la buonissima efficienza offensiva di questa squadra.Piombino conferma anche la sua capacità di reagire ai parziali negativi, ma la reazione d’orgoglio arriva solo nel finale di partita, a 7 minuti dalla fine, sotto 15 sul 59 a 74, la partita sembra chiusa ma Piombino inizia a difendere con la bava alla bocca e blocca i termali, che subiscono un parziale di 16 a 3, meno due 75 a 77 e partita riaperta a 2 e 10 dal termine, ma tanto furore agonistico fa perdere lucidità al Golfo e nelle ultime azioni palle perse, forzature al tiro e Monsummano che dalla lunetta chiude la partita vincendo meritatamente 75 a 80.
Sconfitta che ridimensiona i sogni gialloblu, il Golfo è sempre quinto in classifica, quindi in piena zona play/off, ma adesso avrà un calendario molto difficile con la trasferta di Cecina, la gara casalinga contro San Miniato e altre due trasferte a Faenza e Rimini.
La partita vede il Monsummano al completo perla prima volta in stagione e Maggiotto dato in forte dubbio da Niccolai schierato addirittura in starting five, la partita per un quarto e mezzo è molto equilibrata, grandi attacchi che segnano molto dalla distanza da una parte un Tommei ispiratissimo e favorito dalle tardive chiusure dei gialloblu, piedi a terra fa male e segna 17 punti nella prima metà di gara e finirà con 28 punti e con 6 su 10 da tre, coadiuvato dalla distanza da Maggiotto dalle penetrazioni di Tempestini e dalle giocate da sotto di Sgobba, dall’altra parte rispondono Genovese , Gigena e Venucci con 5 bombe nel quarto, nel finale di quarto un segnale sibillino per i piombinesi, Giarelli con la sirena che sta per suonare scaglia la palla da metà campo e centra perfettamente la retina.
Nel secondo quarto è il bomber che non ti aspetti a tenere il Piombino a galla, Bianchi infila un canestro in contropiede e due bombe, farà 3 su 4 la tiro pesante nel match, ma nella seconda metà sono ancora due bombe fotocopia di Tommei ad iniziare a scavare il solco, con Sgobba che lo emula si va al riposo sul 37 a 47.
Terzo quarto in equilibrio con Piombino che non riesce mai a scendere sotto il meno otto, nonostante le due bombe di Genovese nel quarto, Monsummano ribatte e ricaccia sempre indietro i gialloblu, si va all’ultimo riposo sul 54 a 65.
L’ultimo quarto come già raccontato è un condensato di emozioni, con i padroni di casa che purtroppo non vedono premiare il loro ennesimo tentativo di rimonta, facendo errori anche molto banali nelle fasi decisive.
Basket Golfo Piombino – Gioiellerie Fabiani Monsummano 75-80 (23-26, 14-21, 17-18, 21-15)
Basket Golfo Piombino: Edoardo Pedroni 2 (1/1, 0/1), Alessio Iardella 6 (3/6, 0/1), Giacomo Guerrieri, Edoardo Persico 12 (4/6 da due), Mattia Venucci 16 (2/5, 2/4), Marco Franceschini, Camillo Bianchi 11 (1/1, 3/4), Mario Alberto Gigena 15 (4/7, 2/6), Salvatore Genovese 13 (1/3, 3/5) N.E.: Mirko Mari
Tiri Liberi: 13/15 – Rimbalzi: 28 18+10 (Edoardo Persico 16) – Assist: 12 (Mattia Venucci 4) – Cinque Falli: Alessio Iardella
Gioiellerie Fabiani Monsummano: Raffaele Camerini, Tommaso Tempestini 11 (5/8, 0/2), Gabriele Giarelli 12 (2/2, 1/1), Marco Petrucci, German Claudio Scarone, Andrea Maggiotto 8 (1/1, 2/4), Giorgio Sgobba 18 (5/11, 2/4), Andrea Tommei 28 (3/4, 6/10) N.E.: Lorenzo Morini
Tiri Liberi: 13/18 – Rimbalzi: 30 23+7 (Giorgio Sgobba 7) – Assist: 10 (Tommaso Tempestini 7)

Commenta
(Visited 18 times, 1 visits today)

About The Author