Al via il trittico casalingo dell'Unieuro: primo appuntamento al Palafiera con Trieste

Sono sempre meno, settimana dopo settimana, i margini di errore per l’Unieuro nella corsa salvezza. Metabolizzato con un po’ di amaro in bocca il ko all’overtime a Roseto, infatti, la truppa di coach Valli, rinforzatasi con l’arrivo a metà settimana del lungo Riccardo Castelli, è chiamata a risollevare con le buone o con le cattive la propria classifica nel minor tempo possibile. Le dirette concorrenti, del resto, non attendono: Recanati, giusto per citare la meno distante in classifica, viene da un ‘filotto’ di tre risultati utili consecutivi che ha messo ben quattro lunghezze tra sé e Forlì. Calendario che da un certo punto di vista può anche ritenersi piuttosto favorevole per l’Unieuro, non tanto per gli avversari che si andranno ad affrontare, quanto invece per il fatto di poter disputare tra le mura amiche del Palafiera ben sette degli ultimi dieci impegni da qui alla fine della stagione regolare.

Prima dello scontro diretto contro Recanati del 12 marzo prossimo, dunque, Ferri e compagni saranno attesi da ben tre turni casalinghi consecutivi (considerando anche il recupero con Piacenza), il primo dei quali andrà in scena tra poche sul parquet del Palafiera contro una lanciatissima Trieste. Dopo aver scontato un avvio non propriamente dei più positivi, la giovane squadra di coach Dalmasson si è poi ben presto rivelata una solida realtà del campionato, iniziando la propria scalata alla scalata alla classifica proprio nel match di andata contro l’Unieuro (ricordate il pesantissimo passivo del PalaRubini?). Da quella precisa domenica, infatti, la compagine giuliana ha raccolto la bellezza di ben dodici successi, a fronte di appena tre ko, ‘filotto’ positivo che la ha condotta dritta dritta ai vertici della classifica, a due sole lunghezze dalla capolista Treviso. E al Palafiera sarà puntualmente della partita il condottiero triestino Jordan Parks – assente domenica scorsa a Ravenna per un piccolo problema fisico -, atletica ala classe 1994 da 14.2 punti e 7.3 rimbalzi in 28′ di impiego, il cui ‘tandem’ con l’altro giovane Usa Javonte Green (guardia-ala 23enne, miglior marcatore della squadra con 16.3 di media) rappresenterà una costante decisamente da temere per i biancorossi forlivesi.

Unieuro che giunge dunque alla sfida contro Trieste con un Castelli in più nel motore, come detto in precedenza, ‘4’ puro sbarcato in Romagna nella giornata di mercoledì ed immediatamente aggregatosi al gruppo, con il ragazzo che ha preso parte anche al vittorioso scrimmage contro l’Andrea Costa Imola. ‘Sgambata’ alla quale non hanno però preso parte Melvin Johnson (leggero risentimento muscolare) e Paolo Rotondo (ancora alle prese col problema agli adduttori), tenuti precauzionalmente a riposo dallo staff medico Unieuro: salvo imprevisti dell’ultim’ora, ad ogni modo, i due saranno puntualmente della partita. Contro Trieste gli unici assenti certi saranno quindi Davide Reati (maggiori esami al polso verranno effettuati nelle prossime ore, se ne saprà di più la prossima settimana) ed il lungodegente Wayne Blackshear.

Appuntamento con la palla a due tra Unieuro e Trieste fissato dunque per domenica 19 febbraio alle ore 18:00 al Palafiera di Forlì, gara che sarà trasmessa in diretta streaming in chiaro sul canale YouTube “LNP Channel”. Dirigeranno l’incontro i signori Mauro Moretti di Marsciano (PG), Giulio Pepponi di Spello (PG) e Alessandro Buttinelli di Cerveteri (Roma).

Commenta
(Visited 32 times, 1 visits today)

About The Author