Alba infrange il tabù Sicilia, a Capo d'Orlando è festa biancorossa!

L’Olimpo Basket Alba festeggia la sua prima vittoria in Sicilia! Dopo un’ottima prova al Pala Fantozzi i langaroli riescono a superare ampiamente nel finale la Costa d’Orlando, costruendo il successo con l’intensità ed i rimbalzi offensivi.

La partita

L’Olimpo Basket scende in campo per la terza volta sul suolo siciliano e dopo le due sconfitte precedenti vuole provare a sfatare questo tabù al Pala Fantozzi di Capo d’Orlando. La squadra padrona di casa non è in un buon momento, ma ha ambizioni di playoffs e vuole riprendere a macinare punti.

Tessitore impazza nelle prime battute e porta i suoi sul 10-4. Dopo l’ottavo punto personale. L’Irritec si schiera poi a zona e Tarditi ne approfitta subito dall’arco (-3). Poi cavalcando i propri lunghi l’Olimpo Basket si riporta in parità a quota 12. Teghini ripristina il vantaggio interno (14-12), ma i langaroli lavorano bene a rimbalzo offensivo e si regalano il sorpasso firmato da Giorgi: 14-15. Dopo una palla recuperata Terenzi con l’assist schiacciato serve Tarditi per la schiacciata del 14-17! Condello ferma tutto, Terenzi però piazza uno 0-5 personale compreso il 14-21 sulla sirena del primo periodo.

Terenzi riprende il filo del discorso con la giocata da tre punti del +10 (14-24), prima che si riaccenda Tessitore ed in un attimo la Costa è a -1 (23-24). Il tap-in di Rossi rimanda solo l’aggancio che arriva sul 26-26. La tripla i Myers rilancia i piemontesi e a ruota Giorgi attacca il cuore della zona per appoggiare al vetro il nuovo +5 (28-33). Tarditi apre ulteriormente la forbice colpendo prima dal mezzo angolo e poi dal perimetro: 30-40. La Irritec riesce a lucrare tre falli preziosi e all’intervallo è solo sul -6 (26-32).

Tarditi accoglie gli avversari dall’intervallo con una stoppata, poi porta i biancorossi sul nuovo +10 (38-48). Tessitore è l’unico a rispondere, anche se il gap resta intatto ed anzi arriva sul +12 dopo il rimbalzo in attacco concretizzato da Antonietti (40-52). Poi si prende la scena l’under Ferrarotto con un’iniezione di energia e la firma sul -9 (47-56). Tarditi non ci sta e inchioda il +11, poi Coltro in cinque secondi con un coast-to-coast deposita nell’anello il 51-65 appena prima del suono del buzz a fine frazione.

Nei primi quattro minuti dell’ultima frazione il solo Teghini muove lo score siciliano, invece Giorgi attacca deciso il pitturato e con tre canestri consecutivi sigla il +17 (54-71), time-out Condello. Il solo Tessitore non può bastare alla Irritec, mentre Myers ed Antonietti ipotecano il successo con il 56-77. Il semigancio allo scadere dei 24” del trascinatore Tessitore è una bandiera bianca che sventola. Antonietti fa il vuoto nel pitturato e dopo uno 0-8 personale partono i titoli di coda sul 60-83. Nel finale Tagliano riceve spalle a canestro e trova il fondo della retina attaccando il centro dell’area. Alla festa allora non manca più nessuno e l’Olimpo Basket centra la prima storica vittoria in Sicilia per 67-87!

Ufficio Stampa Olimpo Basket Alba

Commenta
(Visited 28 times, 1 visits today)

About The Author

Martino Ruggiero Nato a Taranto, trasferito a Roma tre anni fa per inseguire il mio sogno e per studiare Giurisprudenza, 21 anni. Seguo qualsiasi sport da quando sono nato. Per la pallacanestro ho fatto il giocatore, l'allenatore e il telecronista ma i tasti più consumati del mio telecomando sono quelli che mi portano al calcio. Amante delle storie sportive, da raccontare, da leggere e da ascoltare. Appassionato di viaggi, non conosco un stato d'animo diverso dall'ottimismo.