Alla Carispezia Arquati non riesce l'impresa: Battipaglia vince 69-67

Per decretare la squadra vincitrice è servito un overtime. Prova di carattere e grinta, ma non è bastata.

È stata una battaglia. Lunga. E a conquistarla è stata Battipaglia, che sul parquet del suo caldissimo PalaZauli si aggiudica tutta la posta in palio. Il 69-67, maturato dopo un tempo supplementare, rispecchia perfettamente l’andamento della partita: sempre in bilico, equilibrata, avvincente. La Carispezia Arquati esce dunque sconfitta dalla Campania e torna in Liguria con l’amaro in bocca, nonostante una prestazione tutta grinta e cuore, ma purtroppo non è bastata. Valeria De Pretto, mattatrice con 22 punti, si conferma sempre di più tra le migliori giocatrici italiane del momento, mentre Renata Brezinova ha coadiuvato la numero 8 bianconera con 20 punti.

Coach Barbiero parte con Bacchini in quintetto, e l’inizio delle bianconere è da incorniciare: un 7-0, poi diventato 13-2, che sembra promettere bene. A funzionare sono la difesa e la transizione spezzine, che permettono di costruire il break. Ma Battipaglia non ci sta e risponde con un parziale di 16-5, chiuso sulla sirena del primo quarto da una tripla di Sotiriou, portandosi sul 18 pari.

Nella seconda frazione Battipaglia continua a martellare, mentre la Carispezia Arquati si perde un po’ per strada, incocciando contro la zona campana e contro una difesa che rallenta l’attacco spezzino, reo di forzare troppi tiri in situazioni critiche senza far circolare il pallone. Sotiriou è la vera spina nel fianco delle bianconere, autrice di 12 punti nel primo tempo, mentre Williams esce alla distanza. La Treofan tocca anche il +9 sul 33-24, prima che una tripla sulla sirena di Bacchini riavvicini le spezzine sul -6.

Al rientro dagli spogliatoi la Cestistica è più pimpante e reattiva, ricuce subito il divario e si porta in parità col duo De Pretto-Premasunac, prima di venire rispedita addirittura a -8 dalle campane. Ma da qui comincia un’altra mini-partita, che vede la Carispezia Arquati tenere botta e rispondere colpo su colpo: ancora De Pretto, assieme a Brezinova, guidano le bianconere fino al -1 di fine terzo quarto.

L’ultima frazione è un susseguirsi di emozioni, con le due compagini che se la giocano punto a punto. Battipaglia conquista addirittura un nuovo +5, ma la tenacia delle spezzine è encomiabile: una straordinaria De Pretto continua ad essere l’incubo della Treofan, che non riesce a trovare un modo per arginarla; una sua tripla e due liberi portano alla parità a quota 60. Le campane segnano due liberi, a cui risponde Striulli con la stessa moneta. Sul 62 pari c’è bisogno dell’overtime.

Il supplementare si apre con due liberi ed una tripla di tabella di Battipaglia, che vola sul +5. La risposta, parziale, arriva dal 2/4 dalla lunetta di De Pretto, che accorcia sul 67-64. La Treofan segna nuovamente e riconquista lo stesso vantaggio, ma la tripla di Brezinova porta le spezzine sul -2. Questo sarà anche l’ultimo canestro dell’incontro: Striulli sbaglia la tripla del sorpasso, mentre Williams sbaglia gli ultimi due tiri liberi. Finisce 69-67 per Battipaglia, ed è davvero un peccato perché le ragazze di coach Barbiero hanno dato davvero tutto e avrebbero meritato miglior fortuna.

Le campane ora vanno ad 8 punti in classifica e aumentano il margine dalle bianconere, che diventa di 4 lunghezze. Il sogno dei play-off è matematicamente svanito, mentre per sperare nei play-out bisogna mantenere questo distacco, ond’evitare la retrocessione diretta. Ma continuando su questa strada e con questo lavoro, si può essere fiduciosi. Il prossimo impegno sarà anche l’ultimo casalingo in stagione regolare, contro San Martino di Lupari, formazione d’alta classifica.

TREOFAN BATTIPAGLIA 69-67 CARISPEZIA ARQUATI LA SPEZIA (18-18, 33-27, 48-47, 62-62)

BATTIPAGLIA: Orazzo, Chicchisiola ne, Porcu 3, Verona 12, Trimboli, Policari ne, Williams 27, Trucco 2, Vella, Hamilton Carter 4, André 6, Sotiriou 15. ALL. Riga.

LA SPEZIA: Striulli 8, Nori 4, Aldrighetti ne, Corradino 2, Premasunac 8, De Pretto 22, Brezinova 20, Bacchini 3, Linguaglossa, Carrara ne. ALL. Barbiero.

Ufficio Stampa Carispezia Arquati Cestistica Spezzina

Commenta
(Visited 19 times, 1 visits today)

About The Author