Alma Trieste-Assigeco Piacenza 81-56, quarta vittoria di fila per la squadra di coach Dalmasson

ALMA PALLACANESTRO TRIESTE – ASSIGECO PIACENZA 81-56 (24-9; 43-28; 66-43)

ALMA PALLACANESTRO TRIESTE: Parks 20 (5/7, 2/6 da tre, 4/4 tl), Bossi 10 (1/1, 2/4 da tre, 2/2 tl), Coronica, Green 14 (4/5, 1/4 da tre, 3/3 tl), Ferraro, Pecile 7 (2/3, 1/2 da tre), Baldasso 6 (2/6 da tre), E. Gobbato 1 (1/2 tl), Simioni 2 (1/1), Prandin 7 (2/3, 1/2 da tre), Da Ros 5 (1/5, 1/2 da tre), Cittadini 9 (2/2 da tre, 3/4 tl). All. Dalmasson. Ass. Praticò, Legovich.

ASSIGECO PIACENZA: De Nicolao 4 (2/6), Jones 13 (3/8, 7/8 tl), Raspino, Formenti 11 (2/4, 2/5 da tre, 1/2 tl), Infante 2 (1/3), Persico 2 (1/2), Rossato 3 (1/5, 1/2 tl), Hasbrouck 15 (4/10, 2/5 da tre, 1/2 tl), Borsato 6 (2/5, 2/2 tl). N.E.: Dincic. All. Andreazza. Ass. Riva, Mambretti.

ARBITRI: Foti (Vittuone – MI), Vita (Ancona), Pecorella (Trani – BT)

PARZIALI: 24-9; 19-19; 23-15; 15-13

NOTE: Tiri dal campo: Trieste 28/57 (16/26, 12/31 da tre, 13/15 tl), Piacenza 20/67 (16/48, 4/19 da tre, 12/18 tl). Rimbalzi: Trieste 42 (39+3, Parks 9), Piacenza 38 (27+11, Jones 11). Assist: Trieste 22 (Bossi 7), Piacenza 9 (Formenti, Hasbrouck 2). Cinque falli: Da Ros, Jones.

SPETT: 3704

 

L’Alma per arrivare al derby di sabato prossimo con quattro successi consecutivi in cascina, l’Assigeco per riscattare l’inatteso ko interno contro Chieti. Trieste parte in quintetto con Bossi, Pecile, Green, Parks e Da Ros, gli ospiti replicano con De Nicolao, Hasbrouck, Raspino, Jones e Infante.

L’avvio biancorosso è stordente per gli avversari, Bossi-show per l’immediato 7-0 Alma, con affondata di Green in contropiede a portare Trieste sul 9-0 dopo tre minuti e mezzo. Non cambia granché il leit-motiv della prima frazione, Trieste intensa in difesa e scatenata in transizione, con Parks e Green che regalano spettacolo complici due alley-oop che incendiano il PalaTrieste, mentre Piacenza è solo Hasbrouck (16-5 Alma al 6′). Biancorossi ispirati anche nell’ultima parte di frazione , gli ospiti vanno a segno con Jones e Borsato, l’Alma non si scompone e buca la difesa ospite con Da Ros e nuovamente Parks, alla prima sirena è 24-9.

I primi due punti del secondo periodo sono ospiti, ma Trieste impiega poco a ritrovare il bandolo della matassa, solo un paio di minuti infatti per aggiornare il massimo vantaggio (29-11 al 12′). A 7’25” dalla seconda sirena, fa il suo esordio in biancorosso Alessandro Cittadini, capace di trovare i primi punti con una tripla. Il tabellino del Citta si arricchisce di un 3 su 4 ai liberi, portando l’Alma sopra al ventello a cavallo di metà frazione. Piacenza riesce parzialmente a ricucire, grazie a due viaggi in lunetta di Bobby Jones e soprattutto a Kenny Hasbrouck, autore di sette punti nella parte conclusiva della frazione, che vede gli ospiti ricucire fino a -15 (43-28).

Il terzo periodo vede Piacenza migliorare le percentuali da oltre i 6,75, grazie alla vena realizzativa di Formenti. L’Alma trova però le risposte con la stessa moneta, Cittadini indovina la seconda bomba su altrettanti tentativi, il Pec e Parks vanificano l’ottimo terzo quarto del numero nove ospite, unico a sembrare ispirato all’interno di un monologo biancorosso. Sul finire del penultimo parziale, cinque punti in fila di Green portano Trieste a +22 (61-39 al 28′), Hasbrouck e De Nicolao riportano l’Assigeco sotto al ventello, ma Baldasso aggiorna il massimo vantaggio prima del 30′ (66-43).

L’ultimo periodo è di gestione dell’ampio margine da parte dei biancorossi, non si segna per quasi 2′, poi Jones viaggia col 50% in lunetta mentre Green (tripla) insieme a un piazzato di Simioni, rispondono con il +27 Alma (71-44, 33′). Baldasso da tre porta Trieste a +30, Jones e formenti rintuzzano un minimo ai liberi, partita in ghiaccio già da un pezzo, col PalaTrieste visibilmente soddisfatto. Nel finale c’è gloria anche per Enrico Gobbato, l’Alma gestisce chiudendo a +25 un match mai in discussione (81-56 il finale).

Arriva così la quarta vittoria consecutiva per i ragazzi di Dalmasson, intensi e spettacolari in più occasioni, capaci di domare sin dalle prime battute un’avversaria ora raggiunta e superata in classifica.
Una grande serata di basket a sancire l’ottimo momento di forma biancorosso, una grande festa per iniziare nel modo migliore il conto alla rovescia verso il derby di sabato sera.

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Pallacanestro Trieste 2004

Commenta
(Visited 47 times, 1 visits today)

About The Author