Alma Trieste, Dalmasson: "Contro Cremona vogliamo il salto di qualità"

Tempo di vigilia in casa Alma Pallacanestro Trieste. La formazione alabardata è attesa domani alle 18.30 da una complicata trasferta sul campo della Vanoli Cremona, che precede di due punti gli avversari (10 ad 8). Coach Dalmasson, nel consueto incontro con la stampa, presenta così la partita contro i ragazzi di coach Sacchetti.

Siamo reduci da due amichevoli. Contro Treviso abbiamo dato minuti a coloro che stavano recuperando o che avevano giocato di meno” – spiega Dalmasson – “Martedì sera, poi, contro Trento, abbiamo disputato una partita che ci ha permesso di ritrovare il giusto clima ed abitudine alla gara, aspetto importante specialmente dopo una sosta. Abbiamo reinserito nei primi giorni della settimana i tre nazionali e ripreso a lavorare a pieno regime, per preparare al meglio il match con Cremona“.

Coach Dalmasson analizza quindi quello che finora è stato il rendimento dei suoi: “Nelle partite interne direi sufficiente, a tratti pure buono. Fuori casa, invece, abbiamo sbagliato completamente la partita di Pesaro e, negli altri incontri, non abbiamo mai trovato continuità nell’arco dei quattro tempi. Proveremo a migliorare già da questa trasferta a Cremona, anche perché tutto ciò sarà determinante per affermare il vero valore di questa squadra“.

L’analisi si sposta infine sugli avversari: “Questa è una squadra che, pur avendo cambiato molto, ha trovato in tempi brevissimi un’impronta di gioco molto chiara. Giocano una pallacanestro fluida e da ultimo sono quasi riusciti ad espugnare il Forum di Milano” – prosegue Dalmasson – “Questo gli ha di certo dato una grossa iniezione di fiducia, e hanno meritato i dieci punti attuali in classifica. Sono un collettivo dalle caratteristiche ben definite. Da parte nostra dovremo fare questo salto di qualità e gare del genere devono darci il massimo degli stimoli“.

Commenta
(Visited 12 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.