Alpo Basket, nessuna impresa contro Milano

Non riesce all’Ecodent Point Alpo l’impresa di battere la terza forza del campionato: il Sanga Milano vince (69-80) come già all’andata sulle biancoblù, che dovranno sudarsi l’accesso ai play off sino all’ultima giornata. Brutte notizie sono arrivate pure dall’altro recupero di questo “venerdì nero”: Costa Masnaga ha vinto ad Albino portandosi a -2 punti dall’ottavo posto e sarà ospite sabato prossimo ad Alpo, dove si preannuncia già un match infuocato. Il Ponte Casa d’Aste Milano ha vinto con merito stasera, ha comandato le operazioni dall’inizio alla fine e ha messo in luce una stratosferica Maffeini: 33 punti per lei con 4/6 da tre e 11/14 ai tiri liberi. L’Alpo stavolta ha perso di brutto la lotta sotto i tabelloni (32-51 al rimbalzo per le ospiti) e ha pagato la cattiva giornata al tiro di Marina Dznic (1/10 da due) che, quando rientra dagli impegni con la sua Nazionale, fatica a ritrovare il feeling con il campionato. Come detto, la gara è stata sempre in salita per le veronesi che non sono mai riuscite ad invertire l’inerzia del match, anche quando Milano è sembrata in debito di ossigeno a causa di una panchina troppo corta (6 soli punti sono arrivati dalle “riserve” milanesi). Buono l’esordio casalingo di Erika Aleotti che, pur non ripetendo la prestazione di Carugate, ha fatto vedere di essere una giocatrice sempre pronta, affidabile e concreta:«Stasera non siamo riuscite ad esprimere al meglio il nostro gioco – ha detto il neo acquisto biancoblù a fine gara – Siamo una squadra che deve correre e pressare in difesa, ma oggi sin dal primo minuto abbiamo spinto poco in attacco e abbiamo sofferto i loro centimetri e la loro pressione sulla palla. In difesa siamo state ingenue e tenere, poi abbiamo reagito ma non siamo state continue: siamo sì riuscite a rientrare in partita, ma loro hanno tirato con il 50% da tre e ci hanno fatto male, soprattutto con Maffeini che ha tirato da un metro fuori dall’arco». Una vittoria stasera vi avrebbe avvicinato molto a i play off, adesso dovete conquistarveli vincendo i confronti diretti: «Abbiamo diverse partite importanti, per fortuna in casa, dove speriamo di far valere il fattore campo». Fattore campo che è saltato un’altra volta stasera, ed è la settima quest’anno: «Me l’hanno detto, adesso lo riconquisteremo! Posso dire comunque che, da avversaria, ad Alpo ho sempre fatto una gran fatica a giocare qui e quindi mi auguro dalla prossima partita casalinga di mettere in difficoltà tutte le formazioni avversarie che verranno a farci visita».
Andrea Etrari
Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author