Alpo non sbaglia, domato il Basket Stabia

Inizia nel migliore dei modi il girone di ritorno l’Ecodent Point Alpo che supera, non senza fatica, il Basket Femminile Stabia: il +10 finale (68-58) è forse ingeneroso per le ospiti che hanno condotto nel punteggio per diversi minuti e si sono arrese soltanto nell’ultimo quarto, terminato 24-10 per l’Alpo Basket. Buon esordio per Marta Granzotto, in campo ben 28 minuti pur partendo dalla panchina: tanta energia e tanta difesa per l’ex Vigarano che ha catturato 6 rimbalzi e ha servito 4 assist, a fronte dei soli 2 punti messi a segno. MVP del pomeriggio veronese, ancora una volta, Maki Dzinic: 26 punti con 11/12 dal campo, 8 rimbalzi e 32 di valutazione. Le ospiti hanno pagato la partita cortissima e hanno giocato praticamente in 6, arrivando col fiato corto nell’ultimo decisivo quarto di gioco.

Si comincia annotando un’assenza per parte, Zanella per l’Alpo e Minervino per Stabia, entrambe out per infortunio: primo quarto all’insegna dell’equilibrio, con le campane che sembrano più toniche e si portano sul 10-15 costringendo coach Soave ha chiamare time-out. Due canestri di fila di Reani riducono lo strappo (14-15), ma nel finale di quarto sale in cattedra Potolicchio che infila la tripla del 14-19 con cui si chiude il primo periodo di gioco. Nel secondo quarto arriva quasi subito il pareggio veronese grazie alla tripla di Vespignani (21-21) e la contesa rimane punto a punto: Di Costanzo riporta avanti Stabia (21-25) prima del parziale interno di 12-3 concluso da due cesti di Dzinic per il 33-28. Per le ospiti O’Dwyer tiene a contatto Stabia (33-30), la solita Dznic completa un’azione da tre punti e si va all’intervallo lungo dopo i tiri liberi di Innocenti (36-34).

Nel terzo quarto il punteggio si abbassa perché dopo 6 minuti di gioco il parziale è di 4-5 (40-39): l’Ecodent Point “litiga” con il canestro (3/13 dal campo in questa frazione) e Stabia ne approfitta per operare il sorpasso con Ortolani (40-41). Sul 42-43 arriva il fallo tecnico alla panchina di casa e le bianco-celesti lo sfruttano chiudendo il periodo sul +4 (44-48). L’ultima frazione inizia con i cesti di Reani e Bottazzi che valgono il pareggio (48-48), O’Dwyer commette il suo quinto fallo sull’azione da tre punti di Reani (51-48) e Dznic chiude il break di 9-0 che cambia drasticamente l’inerzia del match (53-48). Di Costanzo interrompe il digiuno ospite, prima di 6 punti filati di Dznic che scatenano gli applausi del pubblico di Villafranca (59-53). Stabia è dura a morire, coach Massaro propone la zona e Innocenti mette i liberi del 60-56. Le biancoblù stavolta sono ciniche e, nonostante qualche errore di troppo dalla lunetta, mettono in ghiaccio il match con il canestro della staffa di Vespignani.

 

Andrea Etrari

Uff. Stampa Alpo Basket ‘99

Commenta
(Visited 22 times, 1 visits today)

About The Author