Alpo'99 sconfitta in casa nel derby veneto

Sconfitta casalinga per l’Ecodent Point Alpo che perde il derby con la Velcofin Vicenza, da stasera capolista solitaria della classifica del girone B (con Bologna che deve recuperare una partita, però). La battuta d’arresto delle biancoblù arriva al termine di un match iniziato male, poi rimesso in piedi, ma nel quale l’inerzia è sempre stata nelle mani delle beriche che hanno portato a casa un successo meritato. Da dire che l’arbitraggio non è certo stato casalingo, ma contro la capolista bisogna anche metterlo in preventivo. Le veronesi hanno pagato la cattiva serata al tiro di Granzotto (3/11) e di DI Gregorio (2/8) e soprattutto le 22 palle perse.

L’inizio dell’Alpo Basket è da incubo: Vicenza non sbaglia nulla e si porta sul 10-0 dopo una manciata di minuti di gioco. Il primo canestro biancoblù è di Dznic, cui fanno seguito le segnature di Pegoraro e di Madonna da tre (2-15), l’Ecodent Point fatica ad attaccare la zona di Corno, ma riesce a riportarsi sotto la doppia cifra di svantaggio con Di Gregorio (10-19).

Nel secondo quarto sale in cattedra Toffali che realizza 8 punti consecutivi che riportano sotto le padrone di casa (21-23). Corno chiama time-out ma Reani si guadagna due tiri liberi che mette dentro ed è parità (23-23) al termine di un break interno di 10-0. L’equilibrio permane sino al 25-25 ma stavolta il parziale è delle ospiti: di 0-7 per il 25-32, ma non è finita perché Vicenza allunga sino al 27-36, prima del canestro di Granzotto con il quale si va all’intervallo lungo (29-36).

Il terzo periodo vede la Velcofin riprendere la doppia cifra di vantaggio (34-45), Ferri e Nicolodi non sbagliano un colpo, mentre l’Alpo ha un passaggio a vuoto e coach Soave si rifugia in time-out. Vespignani riporta sotto le veronesi (38-47), ma le biancorosse infilano un altro break (0-8) chiuso dalla tripla di Madonna e dall’azione da tre punti di Nicolodi (38-55). Toffali e Borsetto siglano gli ultimi punti di questa frazione (42-55) e in avvio di quarto periodo si completa il break biancoblù di 9-2 (47-57) che costringe Corno a chiamare minuto di sospensione. Vicenza vola sul 47-52, Soave prova la carta delle 4 piccole e Dznic segna 9 punti consecutivi (56-67).
La Velcofin è cinica e ricaccia a -15 le veronesi (56-71), gli arbitri non fischiano più, se non per sanzionare un fallo tecnico alla panchina di casa. E’ la resa per l’Ecodent Point che sprofonda sino al 58-75 e chiude, tra gli applausi del proprio pubblico, su un dignitoso 63-77.
Andrea Etrari

Uff. Stampa Alpo Basket ’99

Commenta
(Visited 12 times, 1 visits today)

About The Author