Alto Sebino-Argomm Iseo 75-88, il derby è dei ragazzi di coach Mazzoli

VIVIGAS ALTO SEBINO 75-88 ARGOMM ISEO

(17-29; 24-20; 10-15; 24-24)

Pallacanestro Alto Sebino: Centanni 14, Permon, Paltroni ne, Coltro 8, Pilotti 10, Bergamin ne, Stanzani 17, Belloni 19, Borghetti 2, Esposito 5. All.: M. Giubertoni.

Basket Iseo: Azzola 14, Leone 26, Acquaviva 12, Dell’Aira ne, Saresera, Prestini 8, Veronesi 5, Scuratti 11, Crescini 3, Giorgi 9. All.: M. Mazzoli.

Arbitri: I. Battisacco di Rivoli (TO) e F. Berger di Savigliano (CN).

Note – Parziali: 17-29; 41-49; 51-64 e 75-88. Tiri da due: Pallacanestro Alto Sebino 15/34 – Basket Iseo 19/32. Tiri da tre: Pallacanestro Alto Sebino 07/27 – Basket Iseo 12/37. Tiri liberi: Pallacanestro Alto Sebino 24/30 – Basket Iseo 14/19. Rimbalzi: Pallacanestro Alto Sebino 39 – Basket Iseo 43. Assist: Pallacanestro Alto Sebino 11 – Basket Iseo 17. Palle perse/recuperate: Pallacanestro Alto Sebino 19/02 – Basket Iseo 14/04. Stoppate fatte: Pallacanestro Alto Sebino 01 – Basket Iseo 01. Falli commessi: Pallacanestro Alto Sebino 27 – Basket Iseo 28. Usciti per falli: Saresera (BI) al 28’09” (48-60), Prestini (BI) al 31’35” (53-67), Giorgi (BI) al 32’43” (56-69), Borghetti (AS) al 34’59” (63-79), Pilotti al 39’50” (75-88) e Belloni al 39’52” (75-88). Fallo tecnico a Prestini (BI) al 31’35” (53-67). Fallo antisportivo a Veronesi (BI) all’11’03” (19-29) e a Crescini (BI) al 13’16” (27-30). Spettatori presenti 400 circa.

Il Basket Iseo chiude il girone d’andata vincendo (75-88) a Pisogne il derby con la Pallacanestro Alto Sebino. Partita quasi sempre condotta dai gialloblu che già nel primo quarto trovano il vantaggio in doppia cifra, nel secondo periodo arriva il momento difficile ma i ragazzi di coach Mazzoli non demordono e tornano a condurre trovando negli ultimi dieci minuti anche i venti punti di vantaggio e una vittoria meritata. Alla palla a due l’Argomm si schiera con il collaudato quintetto: Leone, Acquaviva, Azzola, Prestini e Scuratti mentre coach Giubertoni (che ha Bergamin in panca con la febbre) replica con Centanni, Borghetti, Permon, Pilotti ed Esposito.

Borghetti apre la contesa ma Leone e Scuratti operano l’immediato sorpasso, la partita è piacevole con continui ribaltamenti di fronte. Al 04’06” il secondo fallo di Azzola (al suo posto entra Veronesi) porta il 2+1 di Centanni per il 12-11 Vivigas. Da questo momento però si vede quasi esclusivamente l’Argomm, servono poco più di due minuti ai gialloblu per infilare il 10-0 (Leone, Prestini ed Acquaviva) che regala il primo vantaggio corposo di serata (12-21 del 06’20”). Pilotti interrompe il parziale iseano ma con Scuratti e Veronesi ecco il primo vantaggio in doppia cifra (14-25 a due minuti dal decimo). La Pallacanestro Alto Sebino segna solamente dalla lunetta con Belloni mentre i due canestri di Giorgi valgono il 17-29 di fine primo quarto.

L’avvio del secondo periodo è un incubo per i gialloblu, pronti via ed è servito il 7-0 (Stanzani e Belloni) che obbliga al time out coach Mazzoli. Le cose però non cambiano e subito gli incubi riaffiorano, dopo il 2/2 di Acquaviva arriva prima l’antisportivo a Veronesi poi a Crescini (molto dubbio) e la Vivigas al 13’16” è distante un solo punto. Dalla successiva rimessa da metà campo Stanzani subisce fallo con l’Argomm già a cinque falli di squadra, il lungo biancoblu fa 2/2 e riporta avanti la Pallacanestro Alto Sebino dopo quasi dieci minuti di sofferenza. Prestini dalla lunga distanza prova a reagire ma lo scatenato Stanzani mette a segno altri due canestri per il 35-33 di metà quarto. Leone con sei punti consecutivi e l’Argomm trova nuovamente fiducia, la tripla di Acquaviva e il vantaggio aumenta (35-42 del 16’30”). Centanni con due bombe sembra in grado di rimettere in equilibrio la sfida ma ancora Leone (autore di una prima parte sontuosa con 22 punti ed un solo errore al tiro) mette a segno un altro parziale che manda le due squadre negli spogliatoi con il Basket Iseo a condurre 49 a 41.

Alla ripresa le percentuali si abbassano drasticamente, i gialloblu fanno vedere comunque qualcosa di più e con il 4-0 di Azzola e Scuratti ritrovano il vantaggio in doppia cifra (41-53 del 22’00”). Dopo 03’30” di gioco la Vivigas riesce finalmente ad infilare la retina con la tripla di Belloni, tra palle perse ed errori al tiro si arriva a metà quarto sul 46 a 56. Prestini ed Azzola per il nuovo massimo vantaggio di serata (46-60 del 25’50”) mentre la squadra di coach Giubertoni prova a tornare sotto con i liberi di Esposito e Pilotti. Saresera esce per aver commesso il quinto fallo ma la tripla di Crescini mantiene sostanzioso il vantaggio (51-64) a fine terzo quarto.

L’inizio degli ultimi dieci minuti è caratterizzato da un botta e risposta, Esposito e Centanni dalla lunetta da una parte e Giorgi dall’altra. Il Basket Iseo perde Prestini (con annesso un tecnico) e Giorgi, le rotazioni si riducono ma arrivano le provvidenziali triple di Azzola e Veronesi che rimettono in moto l’attacco di coach Mazzoli (59-75 del 33’33”). I gialloblu però non si fermano e a metà quarto con Leone e Scuratti c’è il più venti (59-79). Nella squadra di casa l’unico che sembra ancora crederci è Belloni ma un’altra tripla di Azzola lascia a debita distanza i locali (63-82 di metà quarto). Pilotti, Stanzani e Belloni per il 7-0 Vivigas che fa salire qualche brivido freddo lungo la schiena dei tifosi gialloblu ma Leone (tripla e assist per Scuratti) decide di chiuderla definitivamente. La Pallacanestro Alto Sebino inizia a segnare dalla lunga distanza ma oramai è troppo tardi e l’1/2 di Azzola sancisce il 75-88 della sirena.

Vittoria che poteva essere più amplia ma quello che conta sono i due punti e una prestazione finalmente convincente per carattere, voglia e determinazione. Il Basket Iseo sale a sei punti, resta sempre all’ultimo posto in coabitazione con l’Accademia Sestu (vittoria sulla sirena a Vicenza) ma accorcia sulla zona play-out. Domenica inizia il girone di ritorno con la difficile trasferta sul campo del Bergamo Basket 2014.

Comunicato a cura di Bruno Girelli

Commenta
(Visited 46 times, 1 visits today)

About The Author