Altro avversario durissimo per la Blukart: domenica trasferta a Rimini

Dopo la sconfitta casalinga patita con la corazzata Forlì, arriva una delle trasferte più impegnative di tutto il girone di andata. Rimini è una piazza con un passato glorioso, che ha vissuto i fasti della serie A con il sesto posto della stagione 1985/86, i play-off e la partecipazione alla Coppa Korac a fine anni 90 e la Legadue dal 2001, fino alla messa in liquidazione nel 2011. Ripartita dalla B si è sempre mantenuta in questa categoria, giungendo terza nel campionato 2011/12 e senza poi andare oltre la decima posizione (ottenuta la scorsa stagione) negli anni seguenti. Anche quest’anno la squadra è stata costruita senza obiettivi di promozione, ma con una rosa di altissimo livello, con l’ambizione di fare un campionato di alta classifica. Così alle partenze di giocatori di valore come Marco Perin (al Don Bosco Livorno, serie B), Igor Biordi (alla Virtus Fondi, serie B), Matteo Cercolani (ai Lions Bisceglie, serie B) e Damir Hadzic (negli USA) sono stati contrapposti arrivi di qualità come quello di Lorenzo Panzini (da Mens Sana Siena, vittoriosa in serie B), Francesco Foiera (da Ravenna in A2Silver) e Riccardo Romano (da Agropoli, anch’essa vittoriosa, anche se in virtù del ripescaggio, in serie B). La sua partenza stagionale, pur con qualche vittima eccellente come il Golfo Piombino in trasferta, non ha risposto in pieno alle attese, tanto che la società ha deciso di rinforzare il roster ingaggiando in settimana la forte guardia bulgara Georgi Sirakov, classe ’92, proveniente da Taranto (serie B) dove lo scorso anno ha chiuso con 19,8 punti di media, miglior marcatore del girone. L’Etrusca, dopo aver beneficiato di un calendario favorevole nella fase iniziale del campionato, che l’ha fatta stazionare a lungo nei quartieri alti della classifica, sta piano piano scivolando nella parte destra della graduatoria. I buoni risultati finora ottenuti però la pongono ancora in una posizione di vantaggio rispetto alle dirette concorrenti nella lotta salvezza. La permanenza nella categoria dei biancorossi non dipenderà certo dall’esito di questo incontro,ma una vittoria rappresenterebbe indubbiamente un importantissimo passo in avanti. “Giochiamo contro una squadra di altissimo livello, completa in tutti i ruoli, che staziona in una zona della classifica che non rispecchia il suo valore reale” la presentazione della gara di coach Barsotti “Oltre a grandi giocatori per la categoria come Panzini, Foiera e Romano, in settimana hanno aggiunto al roster Sirakov, esterno di indiscussa qualità. Noi veniamo da una settimana complessa, con tanti acciacchi dopo la gara interna con Forlì e domenica avremo con tutta probabilità qualche defezione; ma questo non deve creare alibi alla squadra: in altre occasioni abbiamo ottenuto grandi successi, come con Cento e Santarcangelo, e grandi prestazioni, dopo settimane difficili. Lo spirito che dobbiamo mettere in campo è quello che abbiamo avuto a Cecina: in quella trasferta abbiamo messo la cattiveria agonistica e lo spirito che sono necessari per compiere le imprese in trasferta. Con Rimini dobbiamo pretendere da noi stessi quello spirito e quella mentalità, per compiere l’ennesima impresa della nostra stagione.”

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author