Amatori Pescara - NA Palermo, pregara [aggiornato]

Sfida ai piani alti: l’Aquila Palermo vola a Pescara

Continuare la corsa, senza voltarsi indietro. La Nuova Aquila Palermo delle cinque vittorie consecutive è pronta a tornare in campo, nella prima di due trasferte di fila su due dei campi più difficili del girone. Un doppio impegno lontano dai veleni e dalle polemiche legate all’impianto di casa del PalaMangano, ancora inagibile, e con la dirigenza biancorossa che dunque avrà altre due settimane per cercare un nuovo “nido” alla squadra.

La prima delle due tappe si chiama Amatori Pescara, che domenica alle 19 ospiterà i palermitani nella 7° giornata del campionato di Serie B. Le due formazioni arrivano a braccetto al confronto diretto, entrambe appaiate a quota 10 punti, ed entrambe con due strisce di vittorie esaltanti.

Gli abruzzesi di coach Giorgio Salvemini, squadra giovane con età media pari a 24 anni, vantano in comune un altro particolare con i biancorossi: quello di essere stati battuti solo da una delle attuali capofila del girone D, ossia Agropoli e Bisceglie.

“Il confronto sarà senza dubbio interessante – ha così parlato alla vigilia il coach dei siciliani Paolo Marletta -, anche se i numeri e le vittorie consecutive valgono sempre relativamente sul campo. Pescara è una squadra giovane, ma dispone di giocatori frizzanti e di esperienza come Raiola che, nonostante i suoi 42 anni, resta un fattore grazie ai 16 punti di media a partita”.

“Andiamo a Pescara come sempre per cercare i due punti – ha proseguito Marletta -, ma con la consapevolezza di andare ad affrontare una squadra che merita grande rispetto e dal quale aspettarsi una gara di alto livello. Questa settimana il gruppo è riuscito ad allenarsi praticamente al completo,  speriamo che questo cominci a diventare la regola e non l’eccezione che è stata sino ad ora”.

La voglia di dare seguito all’ottimo momento di forma, trasuda dall’impegno che i biancorossi mettono in allenamento, consapevoli di volare a Pescara per giocarsi uno scontro nei piani alti della classifica.

“Sarà una trasferta molto tosta – ha rivelato l’ala biancorossa Michele Giovanatto -. Loro hanno giocato solo due partite in casa su sei, riuscendo a perderne una sola contro un’ottima squadra come Agropoli. I loro esterni Raiola e Pepe stanno facendo molto bene, aiutati da un gruppo giovane e desideroso di mettersi in mostra. Sarà una bella battaglia sportiva in campo”.

“Vogliamo la vittoria – ha concluso Giovanatto – e vogliamo mantenere questa posizione in classifica. Con Agropoli e Bisceglie che non perdono un colpo, noi non possiamo che rispondere di volta in volta”.

Con preghiera di pubblicazione. Grazie mille e buon lavoro

Lorenzo Anfuso
Addetto Stampa Nuova Aquila Palermo


 

E’ un bel passo quello tenuto dall’Amatori in questa impegnativa prima fase del torneo. Un andamento che ha sorpreso un po’ tutti, anche per la caratura degli avversari fin qui incontrati. E poi l’imbattibilità mantenuta in trasferta evidenzia anche una tenuta caratteriale non da poco per il roster di coach Salvemini. Ad Isernia, contro l’ultima della classe, la squadra non si è certo lasciata andare a pericolose sottovalutazioni per un avversario ancora a secco, ed è riuscita così ad imporsi tenendo in pugno la gara fin dalla palla a due iniziale. Ma l’impegno di domenica, settima di andata, benché tra le mura amiche, appare molto gravoso; basterà semplicemente confermarsi per avere ragione di quella Nuova Aquila Palermo terza forza del campionato e con pari classifica dei pescaresi?  Per coach Salvemini i margini di miglioramento da cogliere ci sono ancora, ed in questo senso appare incoraggiante il contributo fornito dai più giovani nelle ultime occasioni, con rendimento e minutaggio crescente. La formazione siciliana di coach Marletta è chiaramente strutturata per un torneo di vertice, ed i risultati fin qui conseguiti, con una sola sconfitta (Bisceglie) sulle sei gare giocate, lo testimoniano ampiamente. Come sempre da parte pescarese ci sarà da massimizzare l’impegno e la determinazione per tutti i quaranta minuti, per contrastare adeguatamente i vari Giovanatto, Gottini, Rizzitiello, Merletto e soci. Gara tutta da giocare, tutta nel senso fino alla fine, come d’altronde i biancorossi hanno mostrato di saper fare nella maggior parte delle occasioni fin qui avute. Non mancheranno equilibrio e spettacolo tra due squadre che hanno espresso finora un rendimento già elevato.

Al Palaelettra domenica 16 si giocherà un’ora più tardi del solito: la gara inizierà alle 19 e sarà diretta da Marco Vittori di Castorano e Michele Centonza di Grottammare.

 Ufficio Stampa Amatori Pescara

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author