Amatori Pescara, conosciamo l'avversaria: Virtus Airfire Valmontone

IDENTIKIT – Unica rappresentante laziale nel Girone D ed iscritta in extremis dopo il ripescaggio, la Virtus Airfire Valmontone si presenterà con un assetto radicalmente diverso rispetto alla partita di andata in cui l’Amatori Pescara conquistò il suo primo successo stagionale: è innanzitutto cambiata la guida tecnica, con coach Agostino Origlio subentrato a Francesco Casadio dopo la settima giornata. Il roster vede inoltre la preziosa aggiunta di Luca Bisconti sotto le plance, oltre al rientro di Scodavolpe che aveva saltato per infortunio le prime uscite stagionali: vari mutamenti che non hanno ancora consentito ai bianconeri di esprimersi al meglio, con la Virtus che occupa l’ultimo posto a 8 punti (in compagnia di Taranto, Vasto e Mola) pur essendo reduce dal prestigioso successo contro la capolista Montegranaro. Al di là della classifica l’organico a disposizione è profondo e talentuoso, soprattutto dal punto di vista offensivo: lo testimoniano anche i 185 punti realizzati nelle ultime due uscite, a cui fa però da contraltare una difesa che ne ha concessi in media quasi 84 fin qui.

IL QUINTETTO – La cabina di regia è affidata a Marco Reali (9.9 punti e 3.1 assist di media in 31 minuti), talentuoso playmaker classe 1995 di scuola Virtus Roma: un po’ calato dal punto di vista realizzativo dopo l’avvio sprint, si sta comunque ben comportando in cabina di regia (13 assist nelle ultime tre partite) portando sempre tanta energia alla causa su entrambe le metà campo. In posizione di guardia agisce il miglior realizzatore della Virtus, quel Dario Scodavolpe (20.3 punti, 3.2 assist e 6.2 falli subiti di media in 33 minuti) il cui rientro dall’infortunio ha sbloccato l’attacco della formazione laziale: già sette volte in stagione oltre i 20 a bersaglio, la guardia mancina vanta ottime doti sia nel tiro perimetrale (40% in stagione dalla lunga distanza) che dal palleggio, risultando anche il miglior assist-man dei suoi. A chiudere il reparto esterni è capitan Stefano Cecchetti (12.2 punti e 5.2 rimbalzi di media in 32 minuti), grande agonista ed anima difensiva dei suoi: anche in attacco però sta mettendo insieme cifre di tutto rispetto nonostante il salto di categoria, risultando pericolosissimo soprattutto dalla lunga distanza (miglior tiratore dei suoi con il 48%). Luca Pongetti (4.9 punti e 3.7 rimbalzi di media in 20 minuti) occupa il posto di 4 titolare: l’ex giocatore di Ferentino sta incidendo poco nelle ultime settimane in fase offensiva (appena 6 punti complessivi nelle ultime quattro gare), ma resta elemento di impatto sotto le plance, soprattutto per quello che riguarda l’intensità difensiva e la presenza a rimbalzo. La minaccia più pericolosa sotto canestro è però chiaramente rappresentata da Luca Bisconti (21.3 punti e 6.5 rimbalzi di media in quattro partite), vero e proprio colpo di mercato che Valmontone ha messo a segno da qualche settimana regalando anche una dimensione interna alla squadra di Origlio: l’esperto pivot arrivato da Palestrina (e capace di vincere l’ex B1 per tre anni consecutivi in tre formazioni diverse) rappresenta infatti un elemento di valore assoluto, che ha già dimostrato nelle prime esibizioni con la nuova casacca (tirando con il 65% da 2).

LA PANCHINA – Permettersi un giocatore del calibro di Antonio De Fabritiis (12.9 punti e 3.8 rimbalzi di media in 29 minuti) in uscita dalla panchina come avvenuto nelle ultime due gare è un lusso di cui poche formazione nell’intero girone possono godere: pur se un po’ in ombra nelle ultime settimane, la guardia vista recentemente a San Severo è un’altra freccia molto importante tra gli esterni (oltre che il secondo miglior realizzatore assoluto dell’Airfire). Completano le rotazioni perimetrali Federico Nozzolillo(6.5 punti e 1.9 rimbalzi di media in 22 minuti) e Pierclaudio Di Bello (3.1 punti e 1.9 rimbalzi di media in 17 minuti), con il primo in grande spolvero nelle ultime due gare (chiuse entrambe in doppia cifra). Sotto canestro, l’arrivo di Bisconti ha invece “retrocesso” a cambio Alessandro Di Giacomo (5.5 punti e 4.8 rimbalzi di media in 20 minuti), il cui minutaggio è drasticamente calato nelle ultime settimane. Ma l’ex lungo di Palestrina resta giocatore duro ed esperto sotto le plance, completando un organico particolarmente folto anche con la propria panchina.

PAROLA AL COACH – Giorgio Salvemini, capo-allenatore dell’Amatori Pescara presenta così la partita di domenica: “Valmontone è una squadra profondamente diversa rispetto a quella dell’andata: ha cambiato allenatore, recuperando Scodavolpe ed inserendo un giocatore importante per la categoria come Bisconti. Vengono dalla vittoria contro Montegranaro e quindi sono in fiducia, dovremo quindi avere attenzione difensiva massima e solidità in attacco per tutta la durata della gara”.

ALL’ANDATA – La partita di andata si concluse con un largo successo per l’Amatori Pescara, il primo di questo campionato: 44-85 il finale in favore dei biancorossi, trascinati da un sontuoso Pepe che firmò con 30 punti la prima grande prestazione del suo splendido campionato fin qui. Anche in difesa Rajola e compagni si espressero in maniera molto convincente, tenendo a soli 44 la formazione laziale con un clamoroso parziale di 2-21 nell’ultimo quarto. Rispetto all’imminente sfida pescarese, Valmontone non aveva però a disposizione Scodavolpe e Bisconti, portando in doppia cifra i soli Pongetti e Reali: tra le fila biancorosse, importante fu anche la prova di un Di Donato in doppia doppia da 13 punti e 15 rimbalzi.

DOVE E QUANDO – Si gioca al PalaElettra di Pescara domenica 17 gennaio alle ore 18:00. Sarà possibile seguire la partita in tempo reale sul netcasting della LNP (www.legapallacanestro.com) e con aggiornamenti LIVE sulla nostra pagina Facebook ufficiale. La replica dell’incontro sarà trasmessa su Telemare (canale 113 digitale terrestre) martedì 19 gennaio alle ore 20:30, e giovedì 21 alle 23:00.

Stefano Blois-Ufficio Stampa Amatori Pescara

Commenta
(Visited 5 times, 1 visits today)

About The Author