Ambrosia Bisceglie corsara a Valmontone

Virtus Valmontone-Ambrosia Bisceglie 59-78

Virtus Valmontone: Reali 6 (1-5, 1-3), Nozzolillo 11 (3-7, 1-2), De Fabritiis 10 (1-5, 2-5), Stefano Cecchetti 12 (3-9, 2-5), Di Giacomo 2 (1-2), Di Bello 14 (3-7, 2-3), Pongetti 4 (1-1), Marengo, Casale. N.e.: Scodavolpe. Allenatore: Agostino Origlio.

Ambrosia Bisceglie: Torresi 16 (4-6, 1-2), Gambarota 7 (2-3), Chiriatti 7 (1-2, 1-2), Drigo 12 (4-4, 1-3), Cecchetti 14 (4-6, 1-1), Zanotti 9 (1-3, 2-3), Buono 13 (1-1, 1-3), Listwon (0-1, 0-1), Falcone. N.e.: Ricchiuti.

Arbitri: Orlandini di Livorno, Fabbri di Cecina (Livorno).

Parziali: 20-17; 35-39; 49-55.

Note: usciti per cinque falli Di Giacomo, Pongetti. Tiri da due: Valmontone 13-36, Ambrosia Bisceglie 17-26. Tiri da tre: Valmontone 8-18, Ambrosia Bisceglie 7-15. Tiri liberi: Valmontone 9-14, Ambrosia Bisceglie 23-32. Rimbalzi: Valmontone 22 (17+5, Reali 6), Ambrosia Bisceglie 28 (27+1, Cecchetti 6). Assist: Valmontone 14 (Reali 6, De Fabritiis 5), Ambrosia Bisceglie 4 (Torresi 3).

Seconda affermazione consecutiva per l’Ambrosia Bisceglie sotto la gestione di coach Alessandro Fantozzi. I nerazzurri hanno finalmente conquistato il primo successo in trasferta espugnando il campo della Virtus Valmontone.

Prima frazione contrassegnata da un sostanziale equilibrio, coi pugliesi mordaci in difesa in avvio (6-11 al 5°); il team laziale, guidato in panchina da Agostino Origlio, ha messo la testa avanti in chiusura di tempo con un canestro di De Fabritiis e due tiri liberi messi a segno da Luca Pongetti.


Secondo periodo ugualmente equilibrato, caratterizzato da una crescente aggressività difensiva dei nerazzurri, che pur non concretizzando spesso in attacco hanno lavorato ai fianchi gli avversari, caricando di falli diversi elementi. Una tripla del capitano Mauro Torresi ha marcato la differenza di quattro punti fra le due compagini.

Un preciso Renato Buono in lunetta e un canestro dalla lunga distanza di Andrea Chiriatti hanno permesso all’Ambrosia di salire sul +9 al 27° (41-50). Replica Valmontone con Di Bello (due tiri liberi e un canestro da tre punti) per il 48-50, uno scarto minimo che i padroni di casa non riusciranno più a toccare, puniti da una tripla di Buono sullo scadere del terzo quarto.


Bisceglie ha alzato ulteriormente l’intensità in difesa negli ultimi dieci minuti di gara, concedendo agli avversari appena dieci punti (24 in tutto il secondo tempo). Mauro Torresi dalla media e i canestri dal perimetro di Simone Zanotti e Mathias Drigo hanno scavato il solco (49-65 al 34°), incolmabile per il team romano. Festa in campo e sugli spalti per giocatori e sostenitori pugliesi al seguito: l’Ambrosia ha colto la terza vittoria in campionato e può guardare con maggiore fiducia al segmento di chiusura del girone d’andata, consapevole che il duro lavoro in settimana e in particolare una corretta applicazione in difesa e sul piano mentale possono condurre a risultati positivi.

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author