Ambrosia-Senigallia, le voci del dopogara

Due punti vitali per rinvigorire una classifica deficitaria e rinfrancare il morale. L’Ambrosia li ha conquistati a discapito di Senigallia, coronando una prestazione gagliarda e mordace in fase difensiva.

«Sono molto soddisfatto. Voglio elogiare pubblicamente i miei giocatori perché hanno messo in campo quello che avevo chiesto: carattere, determinazione, orgoglio. Lo hanno fatto con grossi limiti dal punto di vista dell’organizzazione mettendoci però il cuore. Abbiamo sicuramente tanto da lavorare ma partiamo da un’ottima base; quella della voglia, della grinta e dell’abnegazione» ha commentato al termine della gara il nuovo trainer nerazzurro Alessandro Fantozzi.

Il ridotto numero di allenamenti a disposizione non ha permesso al tecnico livornese che pochi accorgimenti sul piano tattico: «Nei due giorni precedenti alla partita abbiamo potuto fare molto poco ma se l’atteggiamento è questo sono convinto che potremo toglierci delle soddisfazioni».

Domenica l’Ambrosia sarà di scena a Valmontone: «Sono stato molto chiaro coi ragazzi. Possono festeggiare fino a lunedì ma quando si ritroveranno qui, martedì mattina, dovranno pensare di aver perso la partita con Senigallia. Voglio vedere una settimana con gente che si allena con concentrazione e determinazione» ha rimarcato il coach.

«Una grossa iniezione di fiducia per tutto l’ambiente. I ragazzi hanno interpretato al meglio le indicazioni dell’allenatore. Abbiamo rivisto una squadra molto motivata a riscattare le troppe sconfitte. Il PalaDolmen è stato il sesto uomo in campo» ha dichiarato il dirigente dell’area amministrativa Nicola Papagni, esprimendo la soddisfazione della società per il ritorno del team alla vittoria.

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author