Ancora un quarto fatale, Geofarma stoppata a Porto Sant’Elpidio

Quinta sconfitta consecutiva per la Geofarma Mola che a Porto Sant’Elpidio vanifica tre parziali giocati nel complesso meglio dei marchigiani e complice un terzo quarto horror cede il passo per 86-76. Il momento non è dei migliori, ma bisogna restare vicinissimi a questi ragazzi che finora stan dimostrando di reggere l’impatto praticamente contro qualsiasi avversario, il problema è di tenuta, mentale soprattutto, troppo spesso passaggi a vuoto lunghi permettono agli sfidanti di rientrare in gara, di operare sorpassi di slancio e prendere quel margine di vantaggio che diviene difficilmente colmabile. Continuare a lavorare alacremente, questa l’unica strada da percorrere, già la prossima domenica ci attende una sfida casalinga delicatissima contro un roster, Martina Franca, giovane come il nostro ma capace di mettere proprio ieri il bavaglio e levare l’imbattibilità alla ex capolista Falconara.

LA GARA – Geofarma ancora senza Calò, ma la partenza dei ragazzi in casacca blu stavolta è tutta sprint: al minuto 6 è 20-10, con Didonna, Bastone e un Angelini in gran spolvero (subito due triple) a menare le danze, gli elpidiensi non riescono a entrare in gara, suonano la sveglia Rossi e Andreani che con una bomba dimezza il disavanzo in chiusura di prima frazione (17-22). Ancora Andreani per il primo vantaggio interno della serata (25-24), ma Mola dimostra di essere più in palla, ritmo elevato e canestri puliti dall’arco, Bastone e Didonna tirano le fila, Porto Sant’Elpidio fa fatica a tenere botta e solo in chiusura di tempo si rifà vivo nel punteggio sostenuto dalle giocate di Rossi, Caridà e i punti di un Torresi più concreto nel pitturato, all’intervallo si va così sul 41-40 per i ragazzi di coach Cazzorla. Il terzo quarto è purtroppo qualcosa di già visto nelle precedenti uscite, black out Geofarma che sciupa diversi possessi e presta il fianco alla mano caldissima di Caridà – l’asso nella manica di coach Schiavi – che spacca letteralmente la gara. Dal 42-48 disegnato da Musci al minuto 23, un parziale di 24-3 in casacca bianca ammutolisce le speranze di colpo esterno e scandisce il 66-51 alla fine del terzo quarto. Nell’ultimo parziale Mola prova a rientrare in gara, Biasich mette a referto 11 punti, Bastone e Didonna provano a lanciare la rimonta complicatissima, sui titoli di coda il divario si fa sottile, 81-75 con poco più di un minuto da giocare, il gioco della lunetta però premia Porto Sant’Elpidio che con Tortù (20) e Boffini (15) dalla linea della carità mette in ghiaccio il risultato e conquista così il terzo successo stagionale dopo quelli con Valmontone e Giulianova.

Donatello Biancofiore

Ecoelpidiense Stella P.S.Elpidio – Mola di Bari 86-76

Parziali: 17-22, 40-41, 66-51

Arbitri:Bianchi e Bergami

Spettatori: 700

Ecoelpidiense Stella: Caridà 17, Torresi 5, Del Brocco ne, Andreani 5, Boffini 15, Rossi 16, Cavoletti ne, Tortù 20, Vallasciani 2, De Leo. All.Schiavi.

Mola di Bari: Biasich 11, Mazzarano, Musci 2, Bastone 22, Di Donna 16, Pavone 5, Calò, Angelini 15, Stimolo, De Leone. All.re Cazzorla.

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author