Ancora una gara dai due volti per Legnano Basket

Ritorna al PalaEuroImmobiliare il Legnano Basket, dopo la gara infrasettimanale a Roseto, per l’ottavo turno di campionato, contro Ravenna che ha gli stessi punti in classifica e ha avuto un percorso, per certi versi, simile ai Knights.
Prima della gara, l’inno francese suonato insieme a quello italiano e un minuto di silenzio, ricordano le recenti stragi a Parigi, mentre il premio a Raivio ricorda chi è stato l’MVP nel mese di Ottobre per la A2

L’apertura è un appoggio di Smith (16 punti, 13 rimbalzi), che si ripete anche con la schiacciata per il 0-4 iniziale.
Frassineti inventa l’assist per Allodi (4 punti, 5 rimbalzi) che sblocca Legnano, ma Malaventura (16 punti) tiene a distanza i Knights con un jumper centrale.
Masciadri (17 punti) segna il libero, ma Frassineti tira fuori dal cilindro il -1 e poi inventa un grandissimo assist per l’affondata di Pacher, anche se è Palermo (5 punti, 4 assist) dalla linea del libero a fissare il pareggio sul 9-9.
E’ sempre Frassineti (17 punti, 3 rimbalzi, 7 assist) l’anima dei Knights, infatti passano dalle sue mani le intuizioni offensive dei biancorossi (oggi in maglia oro), ed è proprio lui a segnare i punti del 11-11, tuttavia Masciadri, freddo, respinge nuovamente l’offensiva.
La tripla e i liberi di Pacher (21 punti, 9 rimbalzi, 2 assist) valgono di nuovo il pareggio sul 16-16, in una gara costantemente in equilibrio.
La chiusura del quarto spetta a Navarini (6 punti, 2 rimbalzi, 2 assist) che mette, appena entrato, la tripla per chiudere il primo quarto sul 20-19.

Ravenna è molto concentrata e Raschi è il più ispirato della seconda frazione, con i punti che portano avanti la OraSi per il 22-25 dopo una manciata di minuti.
Raivio e Maiocco permettono il contro-sorpasso, poi Frassineti l’allungo con la tripla del 29-25 e Pacher con l’appoggio del 31-25, grazie all’ottimo assist di Navarini.
Martino chiama timeout e al rientro Ravenna, mette subito un 0-4 che induce Ferrari al contro timeout.
Navarini interpreta bene le parole del coach e segna la tripla che fa +5 per i Knights, poi Pacher +8, ma lo strapotere fisico di Smith tiene attaccata Ravenna alla gara sul 37-31.
Legnano ha ottime percentuali da fuori e sulla bomba di Maiocco, tocca il +9, arrotondato a +11 da Martini (6 punti).
Martino ferma ancora tutto con al sospensione e Ravenna esce ancora bene dal timeout con il 0-6 che riapre la gara.
L’ultimo tiro del periodo, è una magia di Frassineti che lancia la Europromotion sul 48-41.

Durante l’intervallo sfilata per i nostri gruppi minibasket che nel pomeriggio hanno ritirato la maglia ufficiale della stagione e hanno fatto le foto di squadra

Il rientro è a favore di Ravenna, ma Raivio (13 punti, 3 rimbalzi, 2 assist) e Pacher danno lo slancio a Legnano fino al 59-51.
Masciadri mette la tripla, poi Deloach fugge in contropiede e, una gara quasi indirizzata, si riapre con il 59-56.
Ferrari ci vuole parlar sopra un minuto, ma al rientro in campo, Deloach infila la tripla che riporta di nuovo il pareggio sul tabellone, con il 59-59 a 2’50” dalla fine del quarto.
Ancora Deloach con la tripla, tiene aperto il break di 0-12, che con Malaventura diventa 0-14, e viene fermato solo dall’ultimo canestro del quarto di Frassineti per il 61-66 del 30’.

Al rientro Legnano, sembra aver un buon piglio, ma non sempre riesce ad avere buone percentuali e, solo con Maiocco (9 punti, 2 rimbalzi), si riporta a -1 sul 65-66.
Cicognani dalla lunetta recupera il +3 Ravenna, ma Martini tiene i Knights in partita con le sue accelerazioni.
Ferrari a 4’52” alla fine della gara chiama timeout per cercare di invertire l’inerzia e arrivare con uno sforzo ad agganciare gli ospiti, ma Deloach (30 punti, 5 assist con 10/14 dal campo) infila ancora un tripla e Casini (5 punti, 7 rimbalzi, 3 assist) lo imita dall’angolo, per il 67-81 che in pratica chiude la partita con 3’32” da giocare.
Al rientro dall’ennesimo timeout, Frassineti inventa due assist pazzeschi per Allodi e Pacher che mettono il -10 sul tabellone, ma Malaventura segna in arresto e chiude, di fatto, la gara che poi finisce 81-92

Una gara molto simile a quella giocata con Bologna e Roseto, in cui i Knights giocano molto bene il primo tempo e poi si lasciano andare (soprattutto difensivamente) nella seconda parte di gara. Un problema sottolineato anche da Ferrari in conferenza stampa e che, in questo momento, sembra quello più grosso per i biancorossi.
Prossimo weekend con destinazione Matera, in una gara con una diretta concorrente per la salvezza.

Europromotion Legnano: Alberto Navarini 6 (0/1, 2/4), Giovanni Allodi 4 (2/4 da due), Federico Maiocco 9 (3/5, 1/5), Matteo Frassineti 17 (7/11, 1/2), Matteo Palermo 5 (2/2, 0/2), Matteo Martini 6 (2/4, 0/1), Andrew Joseph Pacher 21 (5/9, 3/3), Nicholas Thomas Raivio 13 (6/11, 0/3) N.E.: Luca Battilana
Tiri Liberi: 6/10 – Rimbalzi: 29 20+9 (Andrew Joseph Pacher 9) – Assist: 21 (Matteo Frassineti 7)

OraSi’ Ravenna: Taylor Lynn Smith 16 (7/11 da due), Michael Brandon Deloach 30 (4/5, 6/9), Matteo Malaventura 16 (7/10, 0/4), Juan Marcos Casini 5 (1/2, 1/3), Giacomo Cicognani 2 (0/1 da due), Andrea Raschi 6 (3/4 da due), Stefano Masciadri 17 (2/3, 4/5), Antonio Fabrizio Smorto, Marco Salari N.E.: Sebastiano Manetti
Tiri Liberi: 11/15 – Rimbalzi: 31 26+5 (Taylor Lynn Smith 13) – Assist: 12 (Michael Brandon Deloach 5)

Commenta
(Visited 44 times, 1 visits today)

About The Author