Andrea Spera è un nuovo giocatore della Bakery Piacenza

Colpo in entrata per la Bakery Piacenza che, dopo la partenza di Andrea Crosariol direzione Oriora Pistoia, si è assicurata le prestazioni di Andrea Spera.

“La Pallacanestro Piacentina è lieta di comunicare l’ingaggio di Andrea Spera, pivot classe 1996 proveniente dal Basket Cecina.

205 centimetri, nativo di Napoli, Spera inizia proprio in Campania la propria carriera cestistica, arrivando a fare il proprio esordio tra i senior nelle fila della Megaride Basket Napoli (Serie C Regionale), con la quale gioca dal 2012 al 2014. Nel 2013/2014 viene chiamato dalla Scandone Avellino per il campionato giovanile DNG e per completare il roster della Serie A, campionati disputati anche nella stagione successiva, sempre in Campania, con la Juve Caserta.

Nel 2015/2016 arriva la chiamata dell’Azzurro Basket Napoli in Serie B, mentre nelle successive stagioni è nel medesimo campionato con il Basket Cecina. Nella passata stagione con i rossoblù toscani, avversari della Bakery Piacenza nei playoff di Serie B, Spera ha realizzato 9.6 punti e 5.6 rimbalzi a partita.”

Il lungo napoletano, dopo aver rescisso consensualmente nei giorni scorsi con Cecina, è apparso entusiasta della sua nuova squadra, come si evince dalle sue prime dichiarazioni da giocatore della Bakery.

“Sono molto contento d’essere  a Piacenza», racconta Spera, «perché lascio una situazione non semplice a livello personale in quel di Cecina. Trovare un’opportunità come questa, in una categoria superiore ed in una squadra simile è per me l’ideale, per provare a far vedere in A2 le mie capacità. Sono un “5” non tipicissimo, nel senso che non vivo solo di post basso, ma di movimento e scarichi, anche perché sono alto ma in categoria troverò giocatori più grossi, contro i quali non si può giocare di forza ma di movimento, di rapidità. Quello che mi viene chiesto è di dare energia ed entusiasmo in un gruppo che, nonostante le sconfitte, non mi è sembrato comunque triste. Cosa mi aspetto? Di fare esperienza, di capire come funziona la Serie A2 alla mia prima volta e se sono in grado di stare in categoria. Voglio dare una mano alla squadra, che ha tutte le potenzialità per il discorso salvezza. La classifica poi è cortissima, un paio di vittorie possono dare una grandissima mano”.

(Fonte: Ufficio stampa Bakery Basket)

Commenta
(Visited 47 times, 1 visits today)

About The Author

Matteo Del Basso Matteo Del Basso, Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli studi di Salerno ed iscritto alla magistrale in Corporate and Communication dello stesso Ateneo, appassionato di sport ma soprattutto di pallacanestro. Collaboratore negli scorsi anni per NBA24 e attualmente per SalernoGranata.it.
Per Info