Angelico Biella infinita, espugnata Roma dopo un tempo supplementare

Cuore, tanto, in una serata che ai fini della classifica in casa Angelico non aveva nulla da dire. Il match del PalaTiziano contro l’Eurobasket Roma lascia in coda un bel bagaglio di note positive. Intanto l’ennesima intensa emozione di una regular season per i lanieri tutta da incorniciare, chiusa a quota 48, e poi una squadra che ha voluto e saputo onorare la maglia fino all’ultimo possesso, per la sua Società e per i suoi tifosi, ora chiamati a raccolta ai Playoff, per Gara 1 di domenica 30 aprile contro Verona (lunedì ultimo giorno di prelazione per gli abbonati e da mercoledì biglietti e mini abbonamenti in vendita libera). A ranghi ridotti per le assenze di Mike Hall e Niccolò De Vico (quest’ultimo alle prese con una leggera – e per questo non preoccupante – distorsione alla caviglia sinistra), l’Angelico ha chiuso dopo un tempo supplementare a quota 91, con 40 punti (11 triple) firmate da mister Jazzmarr Ferguson.

LA CRONACA
I padroni di casa scendono sul parquet con Deloach, Fanti, Stanic, Righetti e Easley, Biella schiera Ferguson, Venuto, Udom, Wheatle e Tessitori. Scatto Angelico a +4, Roma incassa, recupera e per tutto il primo quarto il match si mantiene in parità. Nelle fila dei rossoblù Udom accende il 9 pari e sul finale del periodo Wheatle e Ferguson dall’arco il +2 a tabellone, 16-18. Negli ultimi possessi prima del 10° l’Eurobasket firma il controsorpasso con Stanic: 19-18. Tessitori si veste da grande protagonista. Alla ripresa quattro under in campo per coach Michele Carrea. Spinta da Bonessio e Deloach, la Gas & Power scatta a +5; l’Angelico non demorde, argina l’assalto laziale dalle mani di Tex e Ferguson e si accoda un possesso indietro. Scollinato il 15° però, con i lanieri in bonus, i biancoblu sfruttano bene la prima vera chance di allungare, costruiscono un break di 5-0 e vanno a 32. Biella, ferma a 25 da alcuni giri di orologio, ritrova la via della retina a 2’30” dall’intervallo con Ferguson dall’arco. Easley e Stanic (nuovo 5-0 Roma) e Jazz archiviano il primo tempo sul 37-31.
Contatto e sorpasso: in avvio di terza frazione è Angelico da urlo (6 punti di Tessitori, tripla perfetta, del 42-39, per Jazzmarr Ferguson). Easley sprona i suoi, ma i rossoblù fanno la voce grossa a rimbalzo e dalla parte opposta dei legni sbagliano davvero poco: Wheatle e Ferguson centrano l’anello e in un batter di ciglia Biella da -6 vola a +6 (41-47). Dal break ospite si passa al controbreak della formazione romana: Malaventura e Stanic ritrovano il pareggio, poi Bonessio il 2+1 del 50-47. Con Udom e Ferguson i biellesi ricuciono (52 pari), si caricano di falli e spianano all’Eurobasket la possibilità di tornare al comando. Chiude alla mezz’ora Ferguson dalla lunga: 58-55. Nell’ultima frazione la Gas & Power torna a +6 e nei primi tre di gioco Biella va a segno soltanto in lunetta con Luca Pollone. Fuga Roma, ripresa Biella, è il leitmotiv del match: Tessitori, Wheatle, Ferguson e i piemontesi hanno di nuovo le mani sul timone, 66-65. Easley e Deloach vanno a segno, Biella perde anche Tessitori per quinto fallo ma si tiene viva con le parabole pesanti di Ferguson e Wheatle (74-72). Al quarantesimo è 76 pari: overtime! Nel supplementare, con tre uomini fuori per bonus, Biella spinge con grande energia e un Jazz Ferguson cecchino infallibile dalla lunga, e alza le braccia al cielo sul 91-87.

IL TABELLINO
Roma Gas & Power Roma-Angelico Biella 87-91
Parziali: 19-18, 37-31, 58-55, 76-76.
Roma Gas & Power Roma: Belloni n.e., Deloach 24, Giampaoli, Malaventura 8, Fanti 8, Stanic 16, Righetti 5, Galli n.e., Easley 17, Bonessio 7, Cicchetti n.e., Micevic 2. All.: Bonora.
Angelico Biella: Ferguson 40, Massone 1, Venuto, L. Pollone 3, De Vico n.e., Udom 14, M. Pollone n.e., Wheatle 11, Rattalino 2, Tessitori 20, Pasqualini n.e.. All.: Carrea.
Arbitri: Bartoli, Vita, Nuara.

Commenta
(Visited 47 times, 1 visits today)

About The Author