Angelico Pallacanestro Biella, accordo raggiunto con Ariel Svoboda

Angelico Pallacanestro Biella comunica di aver rescisso in data odierna il contratto con l’atleta Alessandro Grande e, contestualmente, di aver raggiunto un accordo fino al termine della stagione agonistica in corso con l’atleta Ariel Svoboda, in uscita dal Basket Scauri.

Ariel è un play-guardia argentino con passaporto italiano (il papà è di origini ceche, i nonni materni erano di Genova e Reggio Calabria), nato a Buenos Aires il 12 giugno 1985. Cresciuto giovanissimo sul parquet del Ferro Carril Oeste, squadra della sua città natale, si è trasferito la prima volta in Italia nel 2004, tesserato in Lega Due dal Basket Draghi Novara. In Piemonte ha vissuto due stagioni e nel 2006 è rientrato in Argentina, dove è tornato a indossare la casacca del suo primo club; la seconda parentesi sudamericana si è chiusa rapidamente con il passaggio a Latina, formazione con la quale nel 2009 ha raggiunto la promozione in Lega Due. Il suo percorso cestistico è proseguito quindi in Sicilia, tre stagioni più tardi a Barcellona Pozzo di Gotto, successivamente a Trapani. Con il club granata ha conquistato nel 2012, da assoluto protagonista, la Coppa Italia DNC (premiato MVP delle finali) e la promozione in Serie B, concentrando attorno a sé le attenzioni di molte società della penisola. Tra queste, Pallacanestro Biella, con la quale Svoboda ha disputato un periodo di prova prima di accasarsi nel febbraio del 2014 in DNB, a Treviso. Nel corso dello stesso anno, Ariel è tornato a calcare i campi della Serie C, indossando le canotte del Robur Osimo e dell’Udas Cerignola. Sulla scia della promozione in B, infine, la scorsa estate è stato scelto dai laziali del Basket Scauri. Mancino, è dotato di un ottimo tiro dalla lunga distanza.

Coach Michele Carrea commenta il suo arrivo in rossoblù: “Ariel ha tanta voglia di dimostrare di essere ancora competitivo in questa lega. Nel suo curriculum spiccano qualità caratteriali, è un atleta vincente che ha lasciato sempre bei ricordi nelle piazze dove ha giocato. Tecnicamente è una guardia con più chili delle nostre, il suo arrivo risolve quindi un fattore di difficoltà fronteggiato in questa prima parte di stagione. Cercavamo soprattutto un giocatore di esperienza e intelligenza in grado di capire cheoggi la nostra squadra ha un chiaro equilibrio da conservare. In campo può giocare sul due e andare sull’uno, qualora esigenze particolari lo richiedano. Considerata la fase di stagione alla quale ci avviciniamo, il suo vissuto di pallacanestro sarà sicuramente molto utile”.

Commenta
(Visited 21 times, 1 visits today)

About The Author