AP Monopoli, Allegretti: "Da capitano sento la responsabilità della squadra, obiettivo migliorare il sesto posto"

Riparte la stagione cestistica del Campionato di C Silver e come accade da quattro anni a questa la società AP Monopoli organizza il “Torneo città di monopoli. Coppa Peugeot”. Quest’anno alla quarta edizione e con una formula inedita e divertente, un triangolare, con partite al meglio dei due quarti. Sabato 28 settembre all’Ipsiam con inizio alle ore 17.00 le squadre ospiti partecipanti saranno Cestistica Ostuni di C Gold e La scuola basket di Lecce di C Silver. Nell’attesa dell’inizio del campionato, abbiamo intervistato il capitano Toni Allegretti.

Toni, sei ormai un veterano dell’AP, un solido pilastro su cui contare e di cui i compagni di squadra si possono fidare, com’è andata la preparazione atletica in questo mese?

Permettimi di sottolineare che da monopolitano è un orgoglio essere il capitano dell’AP Monopoli, oltre che una grossa responsabilità. È molto importante per me essere un punto fermo all’interno dello spogliatoio perché sento la loro fiducia. In questo mese, ci siamo preparati al meglio per affrontare il nuovo campionato superando i vari acciacchi che ci sono stati in questo periodo.

Riparte la stagione di C Silver, avete avuto modo di confrontarvi in gare amichevoli con squadre di categoria diversa, ultimo test sarà il torneo triangolare organizzato dalla società con Lecce e Ostuni, qual è il vostro approccio?

In questa fase di pre campionato abbiamo sempre affrontato squadre di categoria superiore, sono stati dei test molto impegnativi perché abbiamo incontrato squadre che puntano a fare una bella figura in C Gold. Tuttavia sono stati importati perché abbiamo cercato di rodare i primi meccanismi e schemi sia offensivi che difensivi. Sabato 28 ci attende il “Torneo città di Monopoli” contro La scuola di basket, che ritroveremo nel nostro campionato, e Cestistica Ostuni, che punta ad essere una delle protagoniste del campionato di C Gold. Cercheremo quindi di dare il massimo.

Tra le novità di quest’anno, oltre al ritorno di Piero Gentile, e Nicolò Giovinazzi, c’è la possibilità di confrontarsi e migliorarsi con due giocatori stranieri, Lescot (in forze dalla scorsa stagione) e il play Santiago Paparella, asso nella manica per l’AP. Come sta andando la conoscenza con i nuovi?

Il gruppo storico è stato confermato, poiché la maggior parte dei giocatori sono quelli della scorsa stagione. Il gradito ritorno di Piero Gentile, che conosciamo, avendo giocato con noi due anni fa nel campionato di serie D, insieme all’arrivo di Giovinazzi e Paparella hanno dato nuova linfa alla squadra. La società ha fatto un gran lavoro per rinforzare il roster con l’arrivo quest’ultimi due giocatori andando a puntellare quei ruoli in cui eravamo più carenti. Sicuramente abbiamo bisogno di continuare ad allenarci e giocare insieme per rodare il gruppo ma stiamo parlando di giocatori che sono abituati a giocare in categorie superiori e sono convinto che riusciranno a darci una grossa mano durante la stagione.

Quest’anno, dunque, l’AP si è di fatto rinforzata, il campionato sarà impegnativo e lungo, quale è il vostro obiettivo? In qualità di capitano, hai delle aspettative in più rispetto alla scorsa stagione?

Sicuramente l’AP Monopoli si è rinforzata, come tutte le altre squadre. L’obiettivo è quello di migliorare il sesto posto della scorsa stagione, anche se non sarà facile, perché il campionato ha un livello molto alto. Dal canto nostro abbiamo la voglia di fare bene quindi cercheremo di dare il massimo sul campo.

Commenta
(Visited 30 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.