Apoteosi Bull Latina: battuta l'Athena Roma

REDIMEDICA LATINA  65

ATHENA ROMA 60

Parziali: (19-16; 34-33; 45-45)

LATINA: Pompei 11, Antonini 3, Conte, Zolfanelli 15, Salvucci 2, Vella 10, Bambini 8, Marcelli, Kolar 7, Fusari 9. All. Russo

ROMA: Raveggi 4, Santi, Bistarelli 6, Tancredi 15, Clemente, Bernardini 3, Borsetti 8, De Bellis 5, Munnia, Grimaldi 13, Verrecchia. All. Ceravolo

Arbitri: Alessandro Fornaro di Mentana e Federico Pansini di Guidonia

Le giovani biancoverdi che si abbracciano in mezzo al campo, la Don Milani in festa. I volti della felicità sono quelli della Redimedica Bull Basket Latina, squadra capace di conquistare una vittoria incredibile. Contro un avversario di grande caratura e d’alta classifica, la giovanissima formazione allenata da Roberto Russo – per altro in condizioni di forma precarie e senza alcune pedine importanti – ottiene una vittoria stupenda, a culmine di una prestazione di assoluto carattere e voglia di vincere. Probabilmente la prestazione più bella di questo scorcio iniziale di stagione. Da segnalare che le biancoverdi hanno giocato per oltre dieci minuti con tre atlete classe 2000 contemporaneamente in campo.

Match sempre molto equilibrato, così come dimostrano i risultati di ogni parziale. La Redimedica Bull Latina prova a mettere il turbo nel corso del secondo quarto, quando piazza un break da capogiro e vola sul 31-19. L’Athena, però, è squadra esperta e riesce ben presto a piazzare un controbreak, che trova il suo epilogo proprio a fil di sirena con il canestro che riporta le capitoline sul -1 all’intervallo lungo.

Il sorpasso si concretizza al rientro dagli spogliatoi, ma la Redimedica Bull c’è. Le biancoverdi fanno del gioco di squadra il loro punto forte e trovano in Zolfanelli e Vella –atlete in dubbio fino all’ultimo – due risorse fondamentali in fase offensiva.

L’ultimo quarto si gioca sul filo dei nervi. L’Athena prova a scappare, la Redimedica si rifà sotto grazie alle bombe di Antonini e Pompei. È proprio quest’ultima, a 90 secondi dal termine, a piazzare la tripla che piega le gambe della corazzata capitolina. La Redimedica si impone per 65-60. La “baby” Bull sta crescendo davvero in fretta.

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author