Apu Udine: coach Lardofa il punto dopo il XIII BSL 2015

«Quello che temevo – dice Lardo – si è verificato in parte durante la finalina e ne sono soddisfatto. Cioè, tenendo conto dell’enorme mole di lavoro svolta in settimana e della stanchezza accumulata durante la semifinale, pensavo che ieri il calo fisico fosse più marcato. Contro il Skrljevo, non siamo stati brillanti, ma ci abbiamo messo tanta buona volontà. Abbiamo speso molti falli a testimonianza che non eravamo reattivi, ma abbiamo voluto essere aggressivi comunque. Ho ricevuto buone risposte dai ragazzi contro una squadra ostica e grintosa come quella croata. Perciò, a fine torneo, sono soddisfatto per la tenuta fisica e il desiderio di provare a mettere in pratica quello che stiamo facendo in allenamento. Anche se, non dimentichiamoci, che la strada è ancora lunga».

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author