Dueesse Martina - Nuova Aquila Palermo, pregara

Aquila a Martina Franca con le ali spezzate: tante le defezioni nel gruppo biancorosso

La quinta gara della stagione si avvicina e l’Aquila Palermo di Paolo Marletta si appresta a partire in direzione Martina Franca per dare continuità alle recenti buone uscite. La missione in trasferta, questa volta, sembra però cominciare sotto una cattiva stella, viste le tante defezioni sofferte dal gruppo biancorosso nella settimana post vittoria in casa su Maddaloni.

Nelson Rizzitiello e Riccardo Antonelli non hanno potuto svolgere le ultime sedute d’allenamento insieme al gruppo, costretti ai box dai rispettivi precedenti guai muscolari. Ad entrambi, si sono aggiunti nella giornata di ieri anche i nomi di Pietro Marzo e Marcello Cozzoli, colpiti da sindrome influenzale. Per tutti loro, lo staff tecnico valuterà solo domani se e come impiegarli nella trasferta in terra pugliese.

Nonostante l’infermeria non aiuti, davanti al gruppo biancorosso si presenterà domenica l’ennesima difficile prova, nel campo di una delle squadre che hanno ben figurato in questo inizio di stagione. I rossoblu, allenati da Aldo Russo, hanno totalizzato sin qui 4 punti, confermandosi ancora imbattuti tra le mura di casa del PalaWojtyla e cedendo solamente di un punto nelle restanti due gare, prima con Venafro e poi domenica scorsa a Pescara. 

“Andiamo per giocarci la partita a viso aperto – dichiara alla vigilia l’assistant coach Federico Vallesi -, come sempre ci siamo prefissati davanti a qualsiasi avversario. Non abbiamo avuto una settimana fortunata dal punto di vista fisico, però andiamo a Martina Franca con la voglia di prenderci comunque i due punti. Vogliamo provare a dare continuità alla nostra striscia di risultati”.

“Sappiamo di andare ad affrontare una squadra giovane, intensa, che non molla mai – ha proseguito Vallesi -. Loro fanno del contropiede il proprio punto di forza, in casa corrono tanto e viaggiano sugli 80 punti di media. L’asse play-pivot, formato da Di Marco e Salvadori, dovrà essere oggetto di grande attenzione da parte nostra”.

Proprio per coach Federico Vallesi, quella di domenica, sarà una gara speciale che segnerà il suo ritorno a Martina Franca dopo i fasti della stagione 2011/12, che lo vide guidare come capo allenatore della U19 la sua squadra sino ad un’insperata Interzona ad inizio campionato, sdoppiandosi anche in quella sua prima esperienza in panchina con il ruolo di assistant coach della prima squadra, allora guidata da Massimo Meneguzzo. 

“Per me sarà una gara particolare – ha raccontato coach Vallesi -. Colloco Martina come l’esperienza più formativa per me. Fu il primo anno da assistente allenatore in una panchina di B2, il tutto mentre con l’Under 19 ci toglievamo grandi soddisfazioni. Sarà una bella emozione tornare in un posto dove so di aver lasciato buoni ricordi, tanto è vero che coltivo ancora dei bei rapporti con alcuni ragazzi del settore giovanile, con i quali ci siamo tenuti in contatto”.

Lorenzo Anfuso
Addetto Stampa Nuova Aquila Palermo


Gara al cardiopalma al palawoytja. Parla l’assistant coach Ambrico

“Sarà dura ma non abbiamo paura”

Martina Franca: Come Leoni. Così i duessini aspettano i “titani” del Palermo. Neo promossa nel campionato di serie B, Palermo è senza dubbio tra le 4 squadre “gold” del girone. “La migliore del girone—sostiene coach Ambrico— la più completa, rispetto ad Agropoli e Bisceglie, con un quintetto di spessore, una panchina  con giovani altrettanto interessanti e un’ ottima guida tecnica. E’ una squadra costruita per il salto di categoria, con  giocatori di categoria superiore dal riconosciuto talento offensivo, caratterizzata da gioco che si affida esterni, abile nell’ 1 contro 1 e al tiro da fuori, Cozzoli ad esempio, è un tiratore micidiale.” Diverso l’avvio, stesso resoconto di campionato fino a questo momento, differenti nella forma e negli obiettivi, ma simili nella sostanza, nel carattere e nella personalità. La DueEsse lo ha dimostrato da subito, sbarazzandosi con un colpo di suga di Venafro, Catanzaro e Maddaloni e rendendo un inferno  i 40 minuti del Pescara.  Con un uomo in più, Marchisio, che “completa” numericamente e, soprattutto, qualitativamente, il roster arancio blu, la DueEsse è decisa a confermare l’inviolabilità del suo fortino. “Abbiamo tutta l’intenzione di rendere il palazzetto un feudo inconquistabile.” I punti di forza della DueEsse li consociamo, ma contro “Golia” ci vorrà qualcosa in più. “Partiamo con la forza e la consapevolezza di fare un buon lavoro, in palestra come in campo, con l’umiltà di non sentirci m ai arrivati, ma sempre in tensione verso il miglioramento. Stiamo disputando un’ottima pallacanestro considerando che molti ragazzi sono nuovi in questo campionato. La nostra forza è il gruppo, molto unito e che ha dimostrato di poter giocare, alla pari con tutti. Sarà dura, ma non abbiamo paura”. 

Arbitri della giornata i signori Daniele Calella di Bologna e Cosimo Schena di Castellana Grotte

Ufficio Stampa Valle d’Itria Basket Martina

Dott.ssa Veronica Fumarola

Dott. Andrea Semeraro

Andrea Lafornara

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author