Aquila Palermo, incontro con Ass. Sport Lapiana: "Grande disponibilità, adesso la decisione spetta a noi"

Ieri mattina si è svolto l’incontro tra la rappresentanza Aquila e l’assessore allo sport dr. Cesare Lapiana. Se qualcuno di noi temeva che a quell’incontro avessero potuto prendere parte anche le ruggini dello scorso anno, sarebbe stato smentito dai fatti. Invero, lo scorso anno la rottura della trattativa è avvenuta da parte di altri, mentre l’assessore allo sport si è sempre dimostrato super partes. Ma in queste cose, si sa, a volte le incomprensioni diventano contagiose.

Come detto, invece e da subito, l’assessore ha tenuto a precisare che si ripartiva da zero ed il passato è passato. Grazie a questo gesto, siamo quindi riusciti a delineare il programma sportivo di Aquila ed il conseguente fabbisogno di strutture ed impianti. L’incontro è andato avanti per oltre un’ora ed ha interessato tutti gli argomenti portati al tavolo. Dall’uso del Palamangano, ai ledwall da lasciare in posa permanente, alla possibilità di incrementare fino a 1.000 posti l’impianto, ogni nostra richiesta è stata affrontata con la disponibilità che mai, in passato, ci era stata riservata.

Per quanto ovvio, relativamente all’uso del palazzetto, si dovrà tener conto di tutte quelle società che, come noi, utilizzano l’impianto. A questo punto, preso atto della disponibilità che ci è stata manifestata, la parola ritorna a noi.

D’accordo con l’Head Coach valuteremo se restare a Palermo o cercare “casa” altrove. Ciò a prescindere da quale serie giocheremo. A questo proposito, va detto che la possibilità di acquisire un titolo sportivo di terzi è ridotta alla speranza. Ciò a causa dei tempi ridotti al minimo e di ulteriori problematiche che potrebbero avere ripercussioni sulla sostenibilità dell’investimento.

Pertanto, se per le esigenze tecniche e sportive della nostra società dovessimo scegliere di giocare altrove, nessuno di noi potrà considerarsi “sfrattato” o costretto ad andare da qualche altra parte. Ribadisco, se sarà altrove il nostro immediato futuro, da ieri mattina, abbiamo la consapevolezza che ciò avverrà d’intesa con la amministrazione comunale. Non possiamo ascrivere ai contemporanei la atavica carenza di infrastrutture cittadina.

A tal proposito, a margine dell’incontro avuto con il dr. Lapiana, ci è stata prospettata la volontà, da parte dell’amministrazione, di concedere alle associazioni la gestione degli impianti sportivi.

Se quindi il nostro progetto, per esigenze tecniche, dovesse spostarsi altrove, nulla vieta di poter fare ritorno nella nostra città quando si deciderà di mettere a bando gli impianti sportivi o, magari, quando si riuscirà a ristrutturare l’impianto di Fondo Patti.

Da parte di tutta la famiglia Aquila un “grazie” di cuore al dr. Lapiana, a cui riserveremo un posto in tribuna ogni qual volta potrà liberarsi dai suoi impegni di lavoro.

Commenta
(Visited 12 times, 1 visits today)

About The Author