Ardita Gorizia, arrivano Sasa Mucic e Patrick Nanut

Doppio colpo di mercato in entrata, prende forma il roster dell’Ardita che parteciperà al campionato di serie C Gold 2015/16.

La società goriziana ha raggiunto l’accordo con Sasa Mucic, ala forte di 202 centimetri classe 1983, e Patrick Nanut, guardia di 194 centimetri classe 1978: entrambi hanno militato nella Ferroluce Romans nell’ultimo campionato.

SASA MUCIC  Sloveno di Nova Gorica, è stato il top scorer del campionato di C regionale 2014/15 con 22.11 punti di media a partita. Sul suo “biglietto da visita” anche esperienze nei massimi campionati di Slovenia, Ungheria, Cipro e Belgio oltre a vari gettoni nelle Nazionali giovanili della Slovenia. Il diesse dell’Ardita, Maurizio Gandolfi, lo presenta così: «Sasa, grande amico del nostro “Mare” Marcetic, è un lungo atipico che si sposa in modo ottimale col nostro tipo di gioco, che non prevede un centro puro. Giocatore eclettico, sa giocare sia distante che nei pressi del canestro. Grande tiratore, a livello tattico è utilissimo nel creare situazioni di mismatch».

PATRICK NANUT Il bomber goriziano è ben noto agli appassionati isontini della palla a spicchi. Ha saputo esaltare il pubblico del PalaBigot negli anni di B1 della Nuova Pallacanestro Gorizia, confermando il suo talento nelle successive esperienze fra A dilettanti, B1 e B2 con le divise di Olbia, Treviglio, Fidenza, Molfetta e Calligaris Csb. Dopo l’infortunio al ginocchio del 2012 ha giocato in C Fvg con Us Goriziana e Asar Romans. «Si tratta del più grande talento offensivo nato a Gorizia negli ultimi quindici anni – afferma Gandolfi – e vogliamo indirizzare il suo estro verso l’unico obiettivo che abbiamo per la nuova stagione: vincere! Abbiamo fame di vittorie, quest’anno i motti alla “de Coubertin” li mettiamo da parte».

CONFERME Il gruppo senior dell’Ardita 2015/16 agli ordini del nuovo head coach Giovanni Busolini è quasi definito, con le conferme di Luca Manservisi, Leonardo Fornasari, Marko Marcetic e Francesco Coco. In standby c’è Francesco Polvi, l’unico nome in uscita è quello di Marco Cerniz, ingaggiato dai laziali della Virtus Bpc Cassino in serie B e al quale va un sentito “in bocca al lupo” da tutta l’Ardita. Da definire i nomi degli under da aggregare alla prima squadra, che verranno pescati dal nutrito gruppo del vivaio. «La filosofia che abbiamo seguito – spiega il diesse biancoblu – è di mantenere il più possibile il gruppo dell’anno scorso, unito e affiatato, inserendo un paio di rinforzi per migliorare, puntando su gente della zona. Vogliamo un’Ardita con forte identità goriziana».

CONSORZIO Un ruolo di primo piano nella costruzione della nuova squadra lo riveste senza dubbio il neonato ConArGo, il Consorzio Ardita Gorizia finalizzato al reperimento di risorse per mantenere e sviluppare la pallacanestro nel capoluogo isontino. Ancora Gandolfi: «Ha fatto un lavoro notevole e lo ringraziamo sin d’ora. Per allestire una squadra che vuole vincere serve uno sforzo economico e l’aiuto del Consorzio ci ha permesso di centrare obiettivi importanti”.

L’Ardita rimane sul mercato con la porta socchiusa: il più è fatto, potrebbe esserci un altro arrivo nel caso si presentasse un’occasione favorevole.

Commenta
(Visited 58 times, 2 visits today)

About The Author