Ardita Gorizia: Thomas Miani fa il punto sul vivaio

La lunga sosta per le festività è il momento giusto per fare il punto della situazione anche per quanto riguarda il vivaio dell’Ardita Gorizia, che dall’inizio della stagione ha affidato a Thomas Miani il ruolo di coordinatore tecnico. A lui il compito di illustrare la situazione riguardante il settore giovanile biancoblu.

Obiettivi «Nonostante momenti complicati dal punto di vista societario – esordisce Miani – la situazione si è stabilizzata grazie al consueto impegno di Diego Falzari e di Conargo, la realtà guidata da Nereo Maghet e Claudio Sinicco a supporto del settore giovanile. Rimangono inalterati gli obiettivi societari: miglioramento individuale e, di conseguenza, del rendimento dei gruppi associato all’inserimento graduale dei ragazzi in prima squadra. Fattori che a volte significano anche dare priorità ad aspetti di medio e lungo termine rispetto a qualche vittoria, risultato auspicabile ma sempre e solo come conseguenza a livello giovanile».

Trampolino di lancio «In quest’ottica – prosegue il coach goriziano –  dopo Mirco Turel e Fabio Maghet, l’Ardita continua a sfornare giovani permettendo loro, quando possibile e utile, di giocare in campionati Eccellenza. Ne sono testimoni attivi nella stagione in corso Andrea Driutti – che sta completando la rieducazione con Maurizio Gandolfi – e Alessandro Ballandini, che proseguono l’esperienza triestina. Nicola Braida a Porto Recanati tra giovanili, C Silver e A2, Nicola Kos che disputa il campionato under con la GSA Udine e la C silver a Campoformido, Christian Kos e Matteo Marotta a Corno di Rosazzo».

Le squadre A metà stagione si fa il punto anche sulle cinque squadre allestite dall’Ardita. «A livello di campionati, al momento è soddisfacente la prima esperienza post minibasket per gli Under 13 guidati da Beppe D’Amelio targati Dinamo, che mostrano costanti miglioramenti e il giusto spirito per crescere ulteriormente. Ottimo anche il percorso di crescita degli Under 14 di Drazen Grbac, oramai una colonna portante delle giovanili Ardita, impegnati in questi giorni nel torneo di Riva del Garda. Di spessore anche lo spirito di squadra evidenziato dagli Under 15 di Maurizio Leban, gruppo che sta migliorando oltre ogni aspettativa. Annata nel segno dell’esperienza per le ragazze Under 16 di Flavio Tuzzi che, dal confronto con avversarie di valore, troveranno certamente spunti e stimoli per crescere ancora.

Prosegue l’avventura degli Under 20, guidati da Paolo Bortolotti, che si confermano in grado di essere competitivi contro tutti gli avversari, nonostante le difficoltà logistiche e gestionali causate dal doppio impegno dei ragazzi impegnati con la C Gold, nella quale prosegue l’inserimento dei ragazzi del settore giovanile.

Verso la prima squadra Proprio ai ragazzi alle prese con il balzo dalle giovanili alla squadra senior è dedicata la chiosa di Thomas Miani. «Agli ormai punti fermi Davide “l’imperturbabile” Bressan e Fabio “Rastaman” Cipolla, si sono aggiunti Francesco Buso e Stefano Tomadini, che hanno saputo rapidamente approfittare dell’opportunità creatasi dopo la rinuncia al campionato senior di alcuni ragazzi in difficoltà nel conciliare studio e sport».

 

 

Giuseppe Pisano

Commenta
(Visited 18 times, 1 visits today)

About The Author