Arriva Salerno, Le Farine Magiche pronte al riscatto

Sarà un derby particolare quello che attende Le Farine Magiche. C’è voglia di riprendere la marcia e di riscattare le sconfitte contro Ferrara e Castellammare. Al Pala Cardito arriva la Galletto Salerno (sabato, ore 18), uno dei tre fanalini di coda del Girone B di serie A2. Il pronostico è tutto dalla parte delle leonesse. L’imperativo è quello di ritornare al successo e consolidare la zona play-off in cui le ufitane gravitano dall’inizio del torneo. Tutte le voci statistiche sono a favore delle irpine che in settimana hanno convissuto con i soliti problemi alla caviglia di Vargiu. Match da vincere se c’è ne uno e da resettare al più presto nell’ottica del turno infrasettimanale dell’Immacolata che vedrà Le Farine di scena a Viareggio.

PAROLA DI CAPITANO – Il capitano Valentina Maggi sottolinea l’importanza dei prossimi due appuntamenti: “Sono due partite fondamentali. La sconfitta di Castellammare ci ha fatto riflettere. Dobbiamo lavorare tanto, migliorare le scelte in attacco ed il gioco di squadra. Anche la difesa nelle ultime due partite è venuta a meno. Sono tutti aspetti su cui dovremo porre attenzione”. L’imperativo è uno: “Dimenticare il match di sabato scorso e tornare a vincere”.

L’AVVERSARIA – Solo un successo all’attivo, colto nel match casalingo contro Viareggio. Da tre giornate le granatine sono guidate in panchina da Sara Braida anche se ufficialmente nei panni di coach figura Enzo Gibboni che ha avvicendato Pietro Di Capua. Le statistiche sono impietose per la formazione più giovane del lotto (età compresa dai 19 ed i 16 anni): penultimo attacco, penultima nella percentuale da due, ultima in quella da tre, ma al contempo prima per percentuale concessa dall’arco alle avversarie. Solo nelle palle recuperate le salernitane eccellono (sono terze nel girone). Ben 12 le cestite in doppio tesseramento con la Convergenze Battipaglia (serie A1) in virtù dell’accordo sottoscritto in estate tra i vertici delle due società salernitane. Tra di esse c’è anche l’azzurra Marzia Tagliamento che peraltro non ha ancora disputato un match. L’elemento di spicco è un’altra “battipagliese”: Francesca Romana Russo, play-guardia, che potrebbe far coppia nel back court con Stefania Trimboli, l’altra pedina tra quelle provenienti da Battipaglia, costantemente a referto anche in serie A1. De Mitri completa il perimetro dove i primi cambi sono Rauti e Dentamaro. Sotto canestro, Costa, Diouf e Fabbricini sono i pivot, Assentato e Patera le ali. Ferma ai box Diop.

 

LE CIFRE (medie per gara):

Le Farine Magiche Ariano Irpino: P.ti 59,75 (Cupido 15,2); P.ti subiti 59,75; Falli C. 19,5 (Valerio 2,7); Falli S. 17,5 (Cupido 5,6); T2 38,9% (Cupido 51,6%); T3 31,5% (Vargiu 40%); Tl 73,1% (Cupido 80,4%); Rimb. 37,3 (Celmina 7,6); Perse 17,8 (Cupido 2,5); Rec. 20,1 (Cupido 3,4); Assist 11 (Cupido 3,4); Valutaz. 67,3 (Cupido 19).

Galletto Salerno: P.ti 46,3 (Russo 13,9); P.ti subiti 65,5; Falli C. 19,6 (Costa 3,3); Falli S. 15,6 (Russo 4,1); T2 37,4% (Russo 53,1%); T3 18,2% (De Mitri 28,6%); Tl 68,6% (Russo 77,4%); Rimb. 34,6 (Costa 10); Perse 23,9 (Costa 5); Rec. 22 (Costa 2,5); Assist 7,4 (Trimboli 4,7); Valutaz. 41,6 (Costa 14,2).

ARBITRI – Marco Leggiero di Lecce e Denny Lillo di Brindisi

 

I PRECEDENTI – Sei precedenti in serie A2: 4 successi per Ariano che ha sempre vinto a Salerno ma è 1-2 nei confronti al Pala Cardito. L’unico successo casalingo è quello della scorsa stagione. Resta epico il primo match del 6 ottobre 2012, quello di esordio in serie A2 per Ariano al Pala Silvestri di Salerno: 66-72 il finale con un ultimo quarto da urlo (26-7). In quel match anche il record assoluto per Ariano nei campionati nazionali in termini di tiri liberi tentati (43) e realizzati (30).

CURIOSITA’ – Rosa Cupido è a -4 da 1200 punti realizzati in serie A. Una sola ex in campo. Si tratta di Camilla Valerio. L’ala arianese lo scorso anno è stata tra le protagoniste della salvezza della Carpedil Salerno. Già nell’estate 2014 era finito sul taccuino del presidente Cirillo. E’ stata la sua prima esperienza al sud dopo gli anni trascorsi nella casa madre Bolzano (esordio in A2 a soli tredici anni) con cui ha militato ininterrottamente nel torneo cadetto fino al 2012. Il successivo passaggio a Vigarano Mainarda ha portato in dote due promozioni consecutive dalla serie A3 alla A1.

MEDIA – Su www.legabasketfemminile.com sarà possibile seguire gli aggiornamenti numerici con il tradizionale play by play, così come sul profilo facebook: “Sito ufficiale G.S. Basket Ariano Irpino”.

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author