Arrivi importanti a Venafro: ad Ortona bisogna rialzare la testa

La penultima giornata di andata del girone D della Serie B di pallacanestro, presenta la delicata sfida tra la We’re Basket Ortona e la Dynamic Venafro. I padroni di casa stanno vivendo un momento no, reduci da tre sconfitte consecutive contro la capolista Montegranaro, Senigallia e nell’ultima trasferta di Rimini. La gara in Emilia Romagna è stata una doccia fredda per gli abruzzesi: dopo aver chiuso il primo tempo avanti 29-48, la squadra di Quilici si è fatta rimontare perdendo così due punti fondamentali che avrebbero dato un po’ di tranquillità in classifica, invece di passare le vacanze natalizie fermi a 8 punti e al quart’ultimo posto che dà poca sicurezza.

Al di là degli ultimi risultati negativi, la We’re Basket è una squadra che lotta su ogni pallone e sa come mettere in difficoltà gli avversari; basti pensare che, tra le mura amiche, i biancoblu hanno strappato vittorie importanti contro le migliori squadre del torneo, sfornando ottime prestazioni anche quando i due punti non sono arrivati, come nelle partite interne contro il Senigallia e il Bisceglie. Dall’altra parte c’è la Dynamic Venafro, fanalino di coda del girone D di Serie B; i molisani sono ancora fermi a 0 punti in classifica con la prima vittoria stagionale che tarda ad arrivare. Negli ultimi tempi però, la società ha acquistato elementi molto importanti come Marco Rossi: un giocatore che in sole cinque partite ha dato un contributo importante al team di coach Mascio, tirando col 62 % da due e con il 90 % dalla lunetta, capace di procurarsi falli attaccando gli spazi liberi e dimostrando di saper impostare bene le azioni offensive; ma non solo, perché come regalo di Natale, l’ultimo acquisto fatto dal Venafro è forse quello più importante degli ultimi anni. Pochi giorni fa, è arrivata la firma di Mauro Liburdi, ala grande, classe 82’, proveniente dalla Virtus Cassino (Serie B/Gir. C). Il curriculum del giocatore, originario proprio della città del basso frusinate, parla chiaro: numerose presenze in serie B con Imola e in A2 con il Latina, nel 2010 lasciò l’Italia per un’esperienza al di là dell’oceano che divenne fondamentale per il percorso sportivo dell’atleta. Giocò nelle Minor Leagues statunitensi, partecipando a tornei prestigiosi, affrontando star dell’NBA come Kevin Durant e Ron Artest e allenandosi anche con i New York Knicks al fianco di Danilo Gallinari.

Quindi, arriva un’atleta molto importante per il Venafro ancora ultimo in classifica, sia in vista della trasferta di Ortona e sia per affrontare un girone di ritorno che si preannuncia molto difficile. Le atmosfere dunque, sembrano comunque molto tese sia da una parte che dall’altra; partite come queste, anche se si gioca contro l’ultima in classifica, portano sempre un po’ di paura all’interno di una squadra, perché perdendo potrebbe crearsi una piccola crisi. Qualche impressione positiva invece, arriva dallo spogliatoio del Venafro; nonostante gli zero punti in classifica, la società e i tifosi si ritengono soddisfatti degli acquisti fatti durante questo girone di andata che volge al termine, sperando chiaramente in un ritorno migliore.

Lorenzo Neve

Commenta
(Visited 142 times, 1 visits today)

About The Author