ASD LUISS, PARLA RAMBALDI: “CON PALERMO POSSIAMO VINCERE”

È passato un mese dall’ultima partita casalinga dell’ASD LUISS che il 20 febbraio aveva battuto agevolmente la Virtus Fondi (104-70), prima di affrontare la vittoriosa trasferta ad Empoli, la sosta per la Coppa Italia e il match di domenica scorsa in quel di Palestrina, perso solo negli ultimi finali dopo aver tenuto testa per larghi tratti alla terza forza del campionato. Sabato 19 la formazione di Coach Paccariè ospiterà al PalaLUISS , in occasione del 26° turno della regular season, la squadra attualmente quarta nel girone C: la Nuova Aquila Palermo. Una sfida particolarmente difficile per gli universitari che affronteranno una formazione in salute, e che è alla ricerca del miglior piazzamento possibile nel tabellone play-off. I biancoblu, allo stesso tempo, sono reduci da 8 vittorie nelle ultime 10 partite disputate e vogliono conquistare a tutti i costi i due punti in palio, per fare un ulteriore passo verso la salvezza diretta in serie B. Faragalli e compagni occupano attualmente il 9° posto a quota 24 punti, con 6 lunghezze di vantaggio sui playout: un bottino importante cui però manca il colpo di reni finale per assicurarsi la permanenza nella terza categoria nazionale.

 

La partita con i siciliani dovrà servire quindi per provare a tornare al successo dopo lo stop di Palestrina, dove non è bastata l’ennesima ottima prestazione corale dei luissini, che si sono dovuti arrendere nel finale alla squadra di Lulli, brava a conquistare negli ultimi minuti la vittoria con il risultato di 92-82. Palermo, comunque, arriverà a Roma per conquistare il successo e restare col fiato sul collo proprio di Palestrina, che precede i biancorossi di due punti in classifica (38 contro 36, nda) e che in questo turno sarà impegnata nel match in casa della Stella Azzurra Roma. Quest’ultima è stata battuta dalla Nuova Aquila nell’ultima giornata con il risultato di 73-70, al termine di un’altra sfida che si è decisa solo nei minuti conclusivi. La formazione di Coach Tucci è comunque reduce da 4 successi consecutivi, con l’ultima sconfitta arrivata in quel di Maddaloni il giorno di San Valentino (71-63). Palermo, che all’andata si impose nettamente sugli universitari (87-64), è una squadra di assoluto talento, con giocatori del calibro di Antonelli, Cozzoli, Merletto e Requena, che fanno della formazione siciliana una grande protagonista del campionato, nonostante le partenze durante il mercato di gennaio di due elementi importanti come Rizzitiello e Stella, approdati rispettivamente all’Eurobasket Roma e all’Ambrosia Bisceglie.

 

A poco meno di 48 ore della sfida con la quarta forza del girone C è Stefano Rambaldi, che viaggia con 13 punti e 3.5 rimbalzi di media alla sua prima stagione con la maglia della LUISS, a parlare, partendo proprio dalla sconfitta rimediata domenica scorsa: “Della partita di Palestrina il più grande dispiacere forse è che siamo tornati a fare una cosa che non facevamo da mesi, cioè non crederci pienamente, perché probabilmente neanche noi ci siamo resi conto che potevamo vincere, che eravamo pari a 4 minuti dalla fine e che potevamo riuscire là dove nessuno in questa stagione ci è riuscito, ovvero espugnare il Pala Iaia, quindi loro ci hanno colto di sorpresa sul finale e dispiace per l’esito del match perché sarebbe stato davvero un colpaccio. Comunque ci siamo proiettati sin da subito sulla gara di sabato con Palermo – continua il numero 14 biancoblu – un’altra squadra molto forte, ma credo che veramente possiamo farcela, perché in casa siamo più forti, abbiamo il pubblico che ci sostiene e a tal proposito ci tengo a ringraziare i nostri ultras. Siamo reduci da un periodo ottimo in cui abbiamo ottenuto tante vittorie importanti, e penso che ora il gruppo sia davvero al massimo della crescita, stiamo davvero bene insieme, ciò non significa che siamo stati male in passato, ma adesso c’è un legame speciale tra di noi, e questo è un gruppo davvero super, senza voler cadere nella retorica.”

 

Sull’obiettivo salvezza, ormai molto vicino, il giocatore capitolino commenta: “Ci crediamo pienamente, so che la raggiungeremo, forse un po’ troppo complicato ora il discorso playoff perché non dipende solo da noi, in quanto pur facendo il massimo nelle ultime cinque partite potrebbe non bastare per qualificarci, quindi continueremo a lottare e alla fine della regular season tireremo le somme. Credo comunque che questa stagione sia stata positiva per l’ASD LUISS, anche se da un lato c’è sempre il ricordo, purtroppo, di un pessimo inizio in cui siamo partiti impreparati perché forse troppo inesperti su alcuni dettagli e questo ci dispiace perché se avessimo fatto anche solo la metà di quello che stiamo facendo nel girone di ritorno, saremmo rientrati tranquillamente nelle prime 8, ma dall’altro lato credo che la crescita sia stata evidente, perché abbiamo iniziato male per poi arrivare dove siamo adesso e qui si vede il grande lavoro dello Staff. Comunque – conclude Rambaldi – ora siamo concentrati solo su Palermo, crediamo molto nella possibilità di conquistare i 2 punti, anche perché l’intero gruppo vuole fare un regalo al Coach, che così potrà pensare a lucidare le propria bicicletta, e lui sa a cosa mi riferisco (ride)”.

 

Il match tra ASD LUISS Roma e Nuova Aquila Palermo andrà in scena sabato 19 marzo, eccezionalmente alle ore 17.00, al PalaLUISS di via Martino Longhi, dove ad arbitrare sono chiamati i Signori Andrea Vigato di Este (PD) e Andrea Andretta di Udine (UD).

 

Gli aggiornamenti della partita potranno essere seguiti anche con l’hashtag #LuissPalermo sui social Sport LUISS.

 

Danila Di Biase

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author