ASD LUISS, seconda vittoria consecutiva contro Catanzaro

Parziali: 16-14; 35-36; 57-53.

 

ASD LUISS Roma: Faragalli 4, De Dominicis 1, Chiatti 7, Scuderi 1, Ramenghi 12, Marcon 9, Rambaldi 23, Beretta 11, Bristot ne, Gorrieri 8. All: Paccariè.

 

Planet Basket Catanzaro: Fratto, Carpanzano 13, Calabretta, Naso 2, Latella 7, Abassi 18, Di Dio 21, Sereni 7, Infelise, Cossari. All: Cattani.

 

Seconda vittoria consecutiva per l’ASD LUISS che batte il Planet Basket Catanzaro con il risultato di 76-68 in occasione del 18° turno del campionato Nazionale di serie B. Un successo meritato quello ottenuto dalla formazione di Paccariè che ha avuto la meglio al termine di un match equilibrato fino al 35°, quando Faragalli e compagni hanno dato il colpo di reni decisivo per portare a casa due punti fondamentali per la corsa alla salvezza diretta.

 

Per gli universitari ottima la prestazione di Stefano Rambaldi che ha realizzato 23 punti, frutto di ben 7 triple, e catturato 8 rimbalzi, seguito dalla quinta doppia-doppia consecutiva di Beretta che ha messo a referto 11 punti e conquistato 10 rimbalzi, e dai 12 punti + 8 rimbalzi di Ramenghi al rientro dopo un infortunio alla caviglia.

 

CRONACA – Parte bene la LUISS che dopo 3’ si porta sull’8-2 grazie ai primi punti di Beretta e a due triple di Rambaldi, intervallate dal canestro di Di Dio. Lo stesso numero 11 calabrese con 5 punti consecutive porta Catanzaro sul -1 al 4° (8-7), poi Gorrieri risponde dalla lunga distanza per il +4 LUISS a metà frazione: 11-7. I due Capitani, Faragalli e Carpanzano, si rispondono dai 6.75mt, poi Ramenghi segna dall’area piccola, ma Sereni e il canestro di Di Dio sulla sirena consentono a Catanzaro di chiudere il primo quarto solo a due lunghezze di distanza dai capitolini: 16-14.

 

Il Planet Basket trova il primo vantaggio del match dopo pochi secondi dall’inizio del secondo quarto con Latella e Abassi che con due triple portano i calabresi sul +4: 16-20. Ramenghi e Beretta consentono alla LUISS di impattare sul 21-21, poi Carpanzano e Rambaldi realizzano due triple consecutive e il punteggio resta sempre sulla parità: 24-24 a metà frazione. Gli universitari rimettono il naso avanti grazie ad un libero di Marcon e alla quarta tripla personale di Rambaldi che vale il +2: 28-26 al 16°. Ramenghi fa il vuoto sotto le plance e con 4 punti consecutivi porta i suoi sul +6 (32-26), ma Catanzaro reagisce bene con una tripla ed un gioco da tre punti di Abassi: 32-32 a 100’’ dall’intervallo. Di Dio, servito da un assist magistrale di Naso, riporta avanti i giallorossi (32-34), poi i tiri liberi di Scuderi, Di Dio e Chiatti mandano tutti al riposo sul 36-35 in favore di Catanzaro.

 

Al rientro dagli spogliatoi arrivano i primi canestri dal campo di Marcon che, dopo una tripla di Di Dio, fissano la nuova parità al 22°: 39-39. Rambaldi tira fuori dal cilindro la tripla numero 5 della sua partita, poi Marcon dalla media distanza mette a segno altri due punti per il 44-41 in favore della LUISS che costringe Cattani ad un time-out al 24°. La sospensione sortisce l’effetto sperato e con 5 punti consecutivi di Abassi Catanzaro ritrova il vantaggio (44-46) ma un’altra tripla di Rambaldi restituisce il +1 ai padroni di casa: 47-46 al 26°. Marcon e Chiatti consentono alla LUISS di riportarsi avanti, e Ramenghi preciso dalla lunetta confeziona il +5 a meno di 2’ dalla fine del quarto: 53-48. Carpanzano per i giallorossi e Beretta per i capitolini, con due realizzazioni a testa, archiviano la frazione sul 57-53 in favore della LUISS.

 

Gli ultimi dieci minuti iniziano con grande intensità ambo le parti, con gli universitari che realizzano con Rambaldi e De Dominicis mentre gli ospiti vanno a referto con Abassi: 60-55 al 34°. Beretta con un’azione invidi duale realizza il +7 (62-55) che porta Cattani a chiedere un altro minuto di sospensione, e al rientro Naso trova il suo primo canestro per il 62-57 a metà frazione. Chiatti e Gorrieri permettono alla LUISS di trovare il +9 (66-57), poi Carpanzano realizza dalla lunga distanza (66-60) ma gli universitari con una tripla di Gorrieri e un canestro dall’area piccola di Beretta volano sul +11 a 3’ dalla fine del match: 71-60. La tripla di Rambaldi a 48’’ dalla fine chiude definitivamente i conti, con la partita che si chiude con il risultato di 76-68 in favore della LUISS.

 

Danila Di Biase

ASD LUISS

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author