Asia Boyd nuovo rinforzo delle Lady. Sostituisce Zanoguera

La guardia americana “Impressioni positive”

Si chiama Asia Boyd ed è la quarta americana ad indossare i colori biancoarancio. La Convergenze Givova Battipaglia comunica, infatti, di aver tesserato per la stagione in corso la guardia ex Lulea Basket.

 

Figlia di Shawn e Alanna, il volto nuovo delle Lady ha tre fratelli più piccoli: Taylor, Jada e Shawn.

Nata il 31 dicembre del 1992 a Detroit ed alta 1.85, Boyd è cresciuta cestisticamente all’Università di Kansas dove ha attirato su di se l’attenzione di numerosi club europei. Nell’estate del 2015 il primo trasferimento oltreoceano, con l’approdo in Svezia alla corte del Lulea attuale capolista del suo campionato e protagonista in Euro Cup. Dopo aver conquistato il premio di miglior ala piccola all’UMMC Cup ed essersi messa in mostra nei primi mesi della stagione, ecco il ritorno in patria per scelta personale: “Ed ora sono pronta per questa nuova avventura che mi entusiasma, non conosco la serie A1 ma sono pronta a dare il mio contributo alla squadrail pensiero di Asia -. Domenica ho assistito da vicino alla partita vinta con Parma, la squadra ha giocato bene ed il pubblico è caloroso. Obiettivi? Vincere”.

 

La Convergenze Givova Battipaglia comunica altresì che, a far data da oggi, Inma Zanoguera non è più una propria tesserata.

 

Su espressa richiesta della guardia spagnola, causa problemi personali, è stata effettuata la rescissione contrattuale. A lei la società rivolge i ringraziamenti per la professionalità dimostrata e per l’operato profuso in questi mesi e le augura le migliori fortune in vista del futuro. Zanoguera chiude l’avventura battipagliese con dieci presenze all’attivo e 107 punti realizzati.

 

Sulla doppia operazione di mercato ecco le impressioni di coach Massimo Riga: Boyd è una giocatrice che porta al nostro interno forza ed intensità, brava nelle penetrazioni e nel tiro dal perimetro. Ovviamente ora dovremo essere noi bravi ad inserirla subito in un contesto nuovo per lei. Per quanto riguarda Inma, è doveroso ringraziarla per tutto quello che ha fatto e per la professionalità che ha dimostrato sin dal primo momento e fino all’ultimo giorno”.

 

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author