Auxilium Cus Torino: il notiziario delle giovanili

UNDER 18 ECCELLENZA
Gomba segna 16 dei primi 20 punti albesi, ma la partita è saldamente nelle mani di Torino fin dalle battute iniziali: i gialloblu segnano dalla lunga distanza con Bottiglieri e Fantolino, bravo a farsi spazio anche in penetrazione, ma sono pericolosi pure dentro con Bianchelli e Tibs. Alba prova a correggere le marcature, però i cussini sono lucidi e precisi, pure dalla linea, e soprattutto con il passare dei minuti concedono sempre meno spazi alle offensive avversarie: all’intervallo Torino è avanti di 7 punti e alla ripresa prende il largo, scollinando le 10 lunghezze di margine con una tripla di Bottiglieri. 
Prima della mezzora 5 punti consecutivi del positivo Brighenti portano il margine gialloblu in sicurezza. O almeno così sembra. I 14 punti con cui Torino apre l’ultimo quarto, nonostante l’uscita dal campo di Bottiglieri (infortunatosi ad una mano dopo aver sbattuto contro il ‘tavolo’), pare un vantaggio rassicurante. Invece gli ospiti s’inceppano, si fanno mettere alle corde e nel finale i gara rischiano la beffa. 
Alba risale dalla lunetta con Gomba (4/4), Torino manca il colpo del ko e, sul 59-61, Bianchelli commette un antisportivo che potrebbe avere risvolti pesanti sul risultato.
I langaroli però falliscono il libero a disposizione e sull’extra-possesso la difesa cussina recupera palla e la congela fino alla sirena.

OLIMPO BASKET ALBA-AUXILIUM CUS TORINO 59-61
Parziali: 14-21, 26-33, 41-55
ALBA: Lanzetti A., Sordo, Colli 10, Revello 8, Gomba 24, Pelassa 11, Ciufo 2, Zanelli 2, Lanzetta F., Cordero 2. All Cardile.
TORINO: Laurino, Bianchelli 13, Baviello, Coggiola, Bottiglieri 11, Nicoletti, Fantolino 17, Brighenti 13, Pertusio 4, Adrignolo 1, Tibs 2, Tello. All. Bittner.

UNDER 18 ELITE
Virtualmente vinta, anzi stravinta, poi compromessa, quasi persa, quindi riacciuffata per i capelli, difesa fino in fondo e infine vinta per davvero. Questo in soldoni il secondo successo stagionale dell’Auxilium CUS, alla Panetti contro l’Alter Piossasco.
Per 18’ i gialloblu buttano dentro al canestro qualunque cosa, segnando in pratica ad ogni azione, senza dare il ben che minimo spazio di esistenza ad un avversario che non sa porre rimedio al pressing, all’anticipo e al gran movimento dei cussini. 
Nel 19-4 al 4’ c’è tanto Mellano, poi Caratozzolo, con due triple, inizia a far vedere di essere in giornata di grazia: 26-8 al 8’. il massimo vantaggio interno arriva sul 32-10 al 12’ con Sammarco.
A 80 secondi all’intervallo il tabellone del PalaCUS dice 40-24, con il Piossasco che segna solo dalla lunetta (ben 7 liberi di fila), poi cambia tutto, di colpo. Spinta da Del Rio e Panato, la formazione biancorossa rimonta punto su punto; 5 punti nei primi 5’ della ripresa, l’Auxilium CUS si vede rosicchiare tutto il vantaggio: l’aggancio sul 47 al 26’ è il preludio al sorpasso di Zoppetto: 47-49. 
Un antisportivo contro la difesa di casa, presa ancora in contropiede, e il Piossasco tenta l’allungo: 47-51. Sull’orlo dell’abisso, l’Auxilium CUS fa quadrato attorno a Caratozzolo, che prima rompe il digiuno cussino, quindi ribalta di nuovo il punteggio: 52-51 al 28’.
Il Caratozzolo-show si prolunga al quarto periodo (sono ben 9 i punti consecutivi dell’esterno gialloblu a avallo della mezzora) : quelli del 63-59 arrivano da due coppie consecutive di liberi. Gli ospiti tirano 1 su 6 a gioco fermo, ma non sono comunque fuori dal match.
Un tecnico per parte, nei restanti 4’ l’Auxilium CUS sembra non volerla vincere, buttando in tribuna almeno 4 palloni, ma il Piossasco fa la stessa cosa: 66-62 al 37’. Dalla lunetta, con Mellano Cartozzolo e Petitti e il fiato in gola, Torino ha la forza di respingere le ultime avances degli ospiti.

AUXILIUM CUS TORINO-ALTER PIOSSASCO 69-63
Parziali: 28-10, 42-31, 52-55
TORINO: Caratozzolo 23, Cassai 2, Sammarco 4, Barberis 1, Celada 6, Peyrani, Pezzella 2, Ronco, Piovano 8, Petitti A. 5, Tirone 2, Mellano 16. All. Raho.
PIOSSASCO: Andreotti, Zoppetto 6, Ghirardi 12, Del Rio 17, Campolucci 5, Rosso, Anania, La Monica 2, Di Sipio, Panato 14, Lalli 1, Bavuso 6. All. Mazza.

A 24 ore dal successo interno contro il Piossasco, il secondo della stagione, l’Auxilium CUS si prende un turno di riposo e lascia campo libero alla 5 Pari. A differenza della combattutissima gara di andata, chiusa all’ultimo tiro dell’overtime, stavolta i cussini tengono soltanto per qualche minuto, sparendo quasi del tutto dal campo nel secondo quarto.
Balma e Irrera colpiscono subito duro, l’Auxilium CUS replica soltanto con Piovano e una tripla di Caratozzolo la tiene a 10 punti al primo mini-intervallo: 15-25. 
Il secondo periodo dei gialloblu è un autentico buco nero: appena due liberi a segno e 5 Pari che allarga il distacco a dimensioni esagerate: 17-44.
Nel secondo tempo proseguono le difficoltà cussine a trovare il canestro: appena 8 punti dal campo in 20’, gli ultimi 10 arrivano dalla lunetta (nella decina conclusiva l’Auxilium CUS realizza solo a gioco fermo, per 7 volte).

AUXILIUM CUS-5 PARI TORINO 34-67
Parziali: 15-25, 17-44, 37-54
TORINO: Caratozzolo 4, Cassai, Sammarco 3, Barberis, Celada 2, Peyrani, Pezzella, Ronco, Piovano 15, Petitti 7, Tirone 3, Mellano. All. Lastella.
5 PARI: Balma 15, Migliori 1, Girino 7, Ferrara 2, Irrera 4, Montalcini, Lepore 7, Gavarrino 10, Trabaldo 12, Pescarolo 9, Breyna, Tourè. All. Bronzin.

UNDER 16 ECCELLENZA
Un black-out nel terzo periodo, poi la risalita, che consente però ai gialloblu di arrivare solo in vista dell’avversario. Questa in sintesi la sconfitta esterna dell’Auxilium CUS sul campo del Settimo.
Primo quarto equilibrato in cui i padroni di casa colpiscono per tre volte da oltre l’arco (due con Benvenuti), mentre i gialloblu giocano più di squadra e coinvolgono spesso Tibs dentro all’area: il lungo torinese ne mette ben 10 nel 14-14 del 10’.
Anche nella seconda frazione pochi canestri e grande equilibrio, rotto in prossimità dell’intervallo da una tripla del capitano settimese Cibien: 31-28. 
La difesa di casa cresce al rientro in campo, l’Auxilium CUS ora fatica a trovare spazi praticabili sia dentro che fuori e segna soltanto dalla lunetta (la metà esatta dei punti segnati, 8, arrivano a gioco fermo), Benvenuti ne imbuca altri 8 e alla mezzora l’esito sembra deciso: 51-44. 
Torino non ci sta, l’aggressività difensiva porta buoni riscontri, Baviello e soprattutto Coggiola iniziano a prendere d’assalto il canestro avversario e soltanto un paio di giocate di Del Vago salvano i padroni di casa dalla clamorosa rimonta. 

SEA BASKET SETTIMO-AUXILIUM CUS TORINO 67-61
Parziali: 14-14, 31-28, 51-44
SETTIMO: Ferrari 4, Pasini, Gori, Negri 8, Clema, Asinaro 2, Vitale 9, Cibien 11, Altepeter, Benvenuti 24, Pollaccia, Del Vago 9. All. Gallino.
TORINO: Terzi 4, De Feo 4, Coggiola 10, Baviello 7, Tello, Tibs 10, Marchisio 2, Adrignolo 2, Akoua 10, Mittica 7, Moglia 2, David 3. All. Raho.

UNDER 16 REGIONALE
I canestri si contano con le dita di una sola mano, gli errori invece sono tantissimi, ma le emozioni alla fine non mancano. La spunta l’Auxilium CUS, capace di fare il suo il match intorno alla metà dell’ultimo periodo e poi di difendere con i denti il vantaggio fino in fondo.
Partenza a salve su un fronte e sull’altro: 0-4 al 5’. Un minuto dopo il primo canestro cussino, con Cambiotti. I Reali si tengono comunque davanti fino al 6-14 del 12’, quindi un guizzo (7-0) porta i gialloblu in partita. Il pareggio lo firma al 18’ Stodo da tre punti: 18-18.
Sul successivo spunto della Ginnastica (23-29 al 26’), i cussini sono pronti: Stodo li riporta sotto, Cambiotti firma il 31-29. 
il sorpasso fa da trampolino al primo vero tentativo dell’Auxilium CUS, firmato da Balbo: 35-30 al 29’. In avvio di ultimo periodo gli ospiti impattano ancora (37-37), ma poi pagano lo sforzo. L’8-0 gialloblu nei 3 minuti successivi, ispirato da Modenese, decide la questione. Torino non segna più, la Ginnastica risale fino al 45-43 con un minuto da giocare. L’Auxilium CUS fallisce due volte il tiro per chiudere un volta per tutte, gli ospiti non ne approfittano, ma hanno l’ultimo possesso. Al termine di un’azione poco lineare, Milleli ci prova in precario equilibrio e lontano dal canestro, Tiberti sporca la conclusione e i due punti vanno all’Auxilium CUS.

AUXILIUM CUS TORINO-GINNASTICA TORINO 45-43
Parziali: 6-12, 18-20, 37-32
TORINO: Balbo 4, Cambiotti 10, Cosco 2, Modenese 6, Palazzo, Prandi 4, Stodo 7, Versaci 2, Tiberti 10, Surbone, Bourgaj. All. Tavella.
GINNASTICA: D’Angelo 6, Todisco, Lacatena 8, Raccuia 2, Grandinetti, Milelli 13, Urtisini, Corrente, Sanna, Passarino 14, Bedu. All. Einaudi.

UNDER 14 ELITE
Per un tempo l’Auxilium CUS tiene bene il campo, si porta anche a più riprese davanti nel punteggio e chiude all’intervallo sotto di 3 lunghezze: 32-29. Nel terzo quarto però la luce si spegne: il parziale di 18-6 toglie i gialloblu dalla corsa ai due punti. Ma non dalla partita: reazione positiva dei cussini alle difficoltà e ultimo quarto di nuovo equilibrato. Ma lo svantaggio si mantiene inalterato.

LETTERA 22 IVREA-AUXILIUM CUS TORINO 64-48
Parziali: 12-15, 32-29, 50-35
IVREA: Narcone 8, Gallingani 2, Bevolo 6, Doria, Ruppi 14, Botto, Gamba 20, Rovera 4, Castello 8, Geltetti 2, Odennino. All. Micheletto.	
TORINO: Alessandria, Morandi 4, Pizzonia 2, Pirani 1, Grasso 1, Ventura 4, Piccinelli 4, Focato 7, Avino 9, Savio 2, Durante 2, Bertolani 12. All. Toso.

UNDER 13 ELITE
Da uno a dieci, dal punto di vista tecnico, un derby da quattro e mezzo. Ma sotto il profilo emotivo, la sfida offerta alla Panetti da Auxilium CUS e Crocetta è da dieci con tripla lode. 
Grande merito va ascritto agli ospiti che, sotto di 15 punti poco prima del 25’, rimontano con caparbietà rendendo l’ultimo periodo un concentrato pazzesco di sensazioni. 
Alla fine la spunta l’Auxilium CUS, che raggiunge in vetta al girone proprio i Salesiani, ancora davanti però in virtù della migliore differenza-canestri negli scontri diretti.
Nervosismo alle stelle fin dalle battute iniziali. Davvero un’esagerazione, visto che la gara era sì importante ma in fondo non ci si giocava nulla (al di là della sana e giusta rivalità sportiva, forse la vigilia poteva essere gestita con maggiore buon senso su entrambi i fronti, così da permettere a ragazzi così giovani di giocarsela con maggiore serenità). 
Gara subito tattica (tantissimi nel suo sviluppo i cambi e gli adeguamenti di quintetti) e ricca di errori in fase conclusiva. Nel 9-4 con cui i cussini prendono in mano la situazione c’è molto Vincini. L’intensità e il ritmo sono altissimi e portano in dote palle perse a gogo e tiri sbagliati su tiri sbagliati, alcuni anche facilissimi. 
Al migliore abbrivio gialloblu la Crocetta mette subito un freno: 9-8. Il caparbio Vincini tira due volte, sbaglia ma recupera rimbalzo in entrambe le occasioni e subisce fallo: 2/2, 13-9 al 10’. 
L’Auxiliuum CUS riparte forte e con una tripla di Torazza e un canestro di Barale si porta sul 19-11. Il secondo +8 interno, sul 23-15, arriva in pratica solo dalla lunetta. Anche la Crocetta ci va parecchie volte, ma è meno precisa e non approfitta delle difficoltà cussine a trovare un costante equilibrio difensivo. Un canestro dall’angolo di Pagano e un 2/2 di Badariotti portano le squadre all’intervallo sul 27-17. 
La sosta restituisce un’Auxilium CUS più pimpante. Torino tira parecchio da fuori e nel frangente trova anche il bersaglio in avvicinamento con Anfossi: i due punti che fanno segnare il massimo vantaggio cussino, sul 34-19 del 24’, sono ancora di Vincini. Quando sembra che la gara sia saldamente nelle loro mani, i gialloblu calano di colpo. Di contro cresce la Crocetta, che, spinta da Parato, si avvicina inesorabilmente: 37-32 al 29’.
La tensione raggiunge livelli elevatissimi nel quarto periodo. I Salesiani risalgono fino al 39-36 quando mancano più di sei minuti alla conclusione. Per 3 lunghissimi minuti il punteggio rimane inchiodato: le palle perse si sprecano, gli ospiti sbagliano anche 5 volte da sotto nella stessa azione, l’Auxilium CUS sta a guardare. Al 39-38 del Barale crocettino, autore dei 6 punti che riportano a i suoi contatto, Anfossi e Pagano rispondono con le due più belle giocate di tutta la partita. 
Ultimi due giri lancette con il cuore a mille: a 50” dal termine con due liberi del solito Parato la Crocetta è di nuovo ad un solo punto: 43-42. L’Auxilium CUS pasticcia, ne viene fuori un’azione in cui la sfera sembra una saponetta, alla fine il possesso è dei gialloblu che ripartono di corsa, Badariotti è solo in angolo e tira, la palla rimbalza 3 volte sul ferro e s’insacca: 45-42. 
Ancora fuori equilibrio i padroni di casa i fanno infilare dal contropiede di Azzalin e sono costretti al fallo: 2/2 con 30” da giocare. Badariotti tiene palla fin quasi alla fine e si butta dentro: il tiro alla tabella non va e sul rimbalzo c’è rimessa Crocetta. Time-out di coach Ferrero che organizza l’ultimo assalto: Giardina contiene Azzalin, Pagano lo stoppa ed è festa gialloblu.

AUXILIUM CUS TORINO-CROCETTA 45-44
Parziali: 13-9, 27-17, 37-32
TORINO: Garetto 1, Porcella 1, Vincini 14, Pagano 7, Macis, Massera, Anfossi 7, Barale E. 2, Giardina 2, Bertone, Badariotti 5, Torazza 6. All. Raho. 
CROCETTA: Tumsich, Barale A. 12, Papagno, Zito 2, Martelli, Valentini 4, Arfinengo 4, Noce 2, Borlandi, Parato 12, Azzalin 4, Naretto 4. All. Ferrero.

AQUILOTTI 2006
Grandissimo equilibrio tra Eridania e Auxilium CUS. Alla fine i gialloblu fanno più punti ma vengono sconfitti per aver perso 3 dei 6 tempini. Sul secondo però, pareggiato 6 a 6, c’è l’ombra del giallo, visto che un canestro realizzato dai cussini non è stato riportato a referto. Un errore non di poco peso sul risultato, ma che non cambia il giudizio positivo sulla prestazione dei gialloblu.

ERIDANIA-AUXILIUM CUS TORINO 13-11 (32-33)
Parziali: 1-3, 2-2, 3-1, 3-1, 1-3, 3-1
Parziali in punti: 6-7, 6-6, 9-6, 4-0, 4-12, 3-2
ERIDANIA. Quattrocolo 2, Galfione, Rubatto 2, Stirbu 2, Di Marco, Dentis 2, De Ferrero, Costa 2, Bili 2, Trucco 6, Vercellio G. 4, Vercellio E. 10. Istr. Perencino.
TORINO: Amico 6, Amoretti 4, Figliotti, Alessandria 1, Boccardi, Malerba 2, Meduri 2, Raho 2, Coggiola, Grizzaffi 10, Begni 2, Montesion 4. Istr.ce Pizzimenti.
Commenta
(Visited 15 times, 1 visits today)

About The Author